rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Porto / Vico Lungo del Gelso

In manette nipote boss Giuliano: arrestato al ritorno dal mare

Nunzio Giuliano, nipote ventenne dello storico boss di Forcella Luigi, era in compagnia della fidanzata imparentata con il clan Pesce dei Quartieri Spagnoli. Ora è a Poggioreale

Hanno atteso che rientrasse a casa dal mare, dov'era andato in compagnia della compagna, e lo hanno arrestato. A finire in manette Nunzio Giuliano, nipote ventenne dello storico "boss" napoletano di Forcella Luigi, soprannominato "Loigino", oggi collaboratore di giustizia. Nunzio porta lo stesso nome dell'altro zio, ucciso in un agguato nel marzo del 2005.

Gli agenti del commissariato Montecalvario gli hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa il 25 maggio scorso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma per una condanna a un anno, un mese e 29 giorni di reclusione per rapina (cumulo di pene) e per il pagamento di 1600 euro di multa.


Il giocane è stato prelevato al ritorno dal mare nella sua abitazione di via Lungo Gelso mentre era in compagnia della compagna, imparentata con il clan "Pesce" dei Quartieri Spagnoli, e poi condotto a Poggioreale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In manette nipote boss Giuliano: arrestato al ritorno dal mare

NapoliToday è in caricamento