Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Avvocata / Piazza Dante Alighieri

Notte d'Arte: proteste per la chiusura anticipata della metro Dante

Stop alle corse 10 min. prima del previsto, molti passeggeri erano già al settore partenze con il biglietto obliterato. Tornati in superficie hanno dovuto raggiungere piazza Cavour, chiusa anche l'entrata del Museo

Metropolitana

Forti proteste ieri sera nella stazione della linea 1 della metropolitana a piazza Dante, la cui chiusura era stata annunciata per le 22 - per "motivi di ordine pubblico" - in occasione della Notte dell'arte. Alle 21.45 un folto gruppo di passeggeri è entrato nella stazione ed è stato fatto accedere al settore delle partenze. Alle 21.50 l'altoparlante ha però annunciato che da piazza Dante non sarebbero più partiti treni, invitando gli utenti (che nel frattempo avevano già obliterato il titolo di viaggio) ad uscire dalla stazione di piazza Dante ed a recarsi in quella del Museo.

I passeggeri sono quindi risaliti in superficie, chiedendo i motivi dello stop anticipato del servizio rispetto agli annunci dati attraverso i media (dove si parlava delle ore 22) e invocando il rimborso del biglietto, dal momento che il personale all'ingresso aveva consentito gli accessi in stazione fino a pochi minuti prima senza avvisare dell'imminente stop delle corse. Gli uomini di guardia ai tornelli si sono limitati a rispondere di "rivolgersi al numero verde" e da qui si sono innescati momenti di forte tensione per le proteste degli utenti. La situazione non è comunque degenerata, ma ulteriori lamentele si sono verificate quando, dopo aver percorso a piedi il tratto fino al Museo, gli utenti Metronapoli hanno avuto un'altra brutta sorpresa: la chiusura dell'ingresso in stazione dalla zona del museo archeologico, che ha costretto a un ulteriore tragitto a piedi fino a piazza Cavour.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte d'Arte: proteste per la chiusura anticipata della metro Dante

NapoliToday è in caricamento