Cronaca

Note di Napoli, la canzone classica entra nelle carceri

L'iniziativa vedrà l'artista Anna Merolla esibirsi per i detenuti di Poggioreale e Secondigliano. A fine anno evento con il Cardinale Sepe

Carcere di Secondigliano

La canzone classica napoletana entrerà nei carceri di Secondigliano e Poggioreale. L'iniziativa, dal titolo “Note di Napoli”, vedrà l'artista Anna Merolla esibirsi domani e dopodomani nelle due case circondariali.
I concerti rientrano in un progetto più ampio, volto a favorire l'inclusione e la coesione sociale e che, come lo scorso anno (quando vide la partecipazione dell'arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe, che bisserà quest'anno), culminerà in un grande evento a dicembre prossimo, improntato alla valorialità e alla socialità, con la partecipazione di esponenti del mondo della cultura, delle istituzioni e della politica.

Alla conferenza stampa di presentazione, tenutasi stamane, hanno partecipato i responsabili dell'associazione Bruno Improta e Fabio Scotto di Vetta, la cantante Anna Merolla e il maestro Bruno Vitale, e l'assessore al turismo e spettacolo della Regione Campania, Pasquale Sommese, gli esponenti politici di centrodestra Salvatore Ronghi e Angelo Marino, i segretari della Ugl di Napoli e della Campania, Francesco Falco e Vincenzo Femiano.

Sommese ha sottolineato che il suo “assessorato guarda con favore a quelle iniziative che, attraverso la cultura e lo spettacolo, si schierano a favore del sociale, ed è per questo che ha offerto il proprio patrocinio morale”.
Per Salvatore Ronghi “bisogna rilanciare la cultura della musica classica napoletana, valore identitario di Napoli e della Campania, sottraendola agli interessi affaristici di alcuni per renderla patrimonio culturale di tutti al servizio della città”. “È fondamentale – ha continuato – portare la musica classica napoletana nei luoghi della detenzione e rafforzare la cultura e la fiducia di chi deve pagare per gli errori commessi, ma ha diritto alla rieducazione e al reinserimento sociale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Note di Napoli, la canzone classica entra nelle carceri

NapoliToday è in caricamento