Salvini lancia norma "spazza clan": 800 assunzioni per dare la caccia a 12mila persone

Si tratta di condannati in via definitiva ma ancora liberi. Sono più di 12mila solo a Napoli

800 assunzioni straordinarie per 25 milioni di euro spalmati in due anni. Fondi del ministero dell’Interno. Obiettivo: notificare le sentenze alle migliaia di condannati in via definitiva che restano liberi di girare per le nostre città in attesa del pezzo di carta.

Solo a Napoli, secondo la relazione del presidente della Corte d’Appello, sono ben 12.065. È una delle misure qualificanti del nuovo Decreto Sicurezza in corso di predisposizione da parte del Viminale, ed è stata ribattezzata “Spazza clan”.

Il Salvini bis sarà presentato al più presto dal responsabile dell’Interno, e mira alla lotta alle mafie e agli sfruttatori dell’immigrazione clandestina oltre che a una maggiore tutela delle Forze dell’Ordine. La mancata notifica di migliaia di sentenze in tutta Italia è una emergenza nazionale, come conferma l’omicidio del giovane Stefano Leo avvenuto a Torino il 23 febbraio 2019. Il presidente della Corte d’Appello chiese scusa alla famiglia della vittima.

Forze dell'Ordine

La situazione degli arretrati raggiunge livelli drammatici a Napoli: un quadro che indebolisce gli sforzi delle Forze dell’Ordine per garantire la sicurezza. Ala città partenopea, nell'ultimo anno sono arrivati 137 poliziotti in più e il piano di riorganizzazione prevede una super questura: passerà dagli attuali 3.740 agenti a 4.332 con un incremento di 592 unità. I militari impegnati per Strade Sicure sono 690, di cui 100 per la Terra dei Fuochi. Con i fondi del Decreto Sicurezza, Napoli ha avuto 1,4 milioni. Il Comune ha assunto 53 agenti della Polizia Municipale grazie ai fondi della Sicurezza Urbana (altri 6,7 milioni di euro). Per Scuole Sicure il capoluogo campano ha avuto altri 243mila euro, che si sommano alle risorse contro la dispersione scolastica. A questi stanziamenti vanno aggiunti quelli per i Comuni della Provincia: 150mila euro nel 2018 per Spiagge Sicure (tre Comuni coinvolti), diventati 294mila euro quest’anno (sette Comuni coinvolti). Per la messa in sicurezza di scuole e strade nei piccoli comuni campani sono arrivati 4,21 milioni. Impegni e risultati che rischiano di perdere efficacia, se per la città continuano a girare più di 12mila criminali che lo Stato non riesce a mandare in galera per carenze organizzative che vanificano anni di indagini. Da qui, la misura straordinaria che il Viminale coprirà con fondi propri, già individuati dagli uffici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

Torna su
NapoliToday è in caricamento