"Carichiamo la roba in auto e poi torniamo a pagare": avevano 'dimenticato' di pagare

In un noto maxistore

“Stiamo caricando la roba in macchina e poi rientriamo a pagare". E' la giustificazione trovata da due giovani incensurati della costiera sorrentina di 26 e 20 anni, denunciati per tentato furto aggravato dai carabinieri della stazione di Afragola.

I due hanno attraversato in modo disinvolto la barriera delle casse di un noto maxistore di arredamento, approfittando di un varco non funzionante. Senza pagare, hanno spinto il loro carrello sul quale erano stati poggiati articoli prelevati dagli scaffali del centro fino all’area parcheggio esterna.

Notati da personale di vigilanza, i due sono stati raggiunti e bloccati. Quando sono arrivati i carabinieri, il 26enne ed il 20enne hanno restituito circa 600 euro di merce: 3 pirofile, 6 ciotole, 6 tovagliette, un orologio da parete corredato da pile alcaline per il suo funzionamento, un attaccapanni, 6 sedie complete di altrettanti cuscini e un tavolino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Revenge porn, arrestato un 43enne. Diffusi sui social video intimi con la moglie

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

Torna su
NapoliToday è in caricamento