Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

"Non accettiamo gay e animali", bufera sul B&B che rifiuta gli omosessuali

L'episodio discriminatorio è stato denunciato dall'Arcigay di Napoli. La coppia di giovani partenopei è stata rifiutata da una struttura per vacanze calabrese

"Non accettiamo gay e animali", è questo il messaggio inviato dal titolare di un B&B della frazione Santa Maria di Ricadi, nella provincia di Vibo Valentia, a due napoletani intenzionati a prenotare una stanza.

L'episodio discriminatorio è stato denunciato dall'Arcigay di Napoli al quale si erano rivolti i due giovani. "Nella mia mente si è materializzata l'immagine drammaticamente famosa dei cartelli nazisti esposti fuori ai negozi, con i quali si proibiva l'ingresso ai cani e agli ebrei", afferma Gennaro, uno dei due ragazzi. "Io ed il mio compagno cercavamo una struttura dove poter trascorrere alcuni giorni di vacanza a fine agosto e abbiamo deciso di prenotare una guest house a Santa Maria dove offrivano l'uso esclusivo di una dependance e di una piscina privata. Dopo aver prenotato su Booking.com siamo stati contattati tramite WhatsApp dal proprietario della struttura, che ha chiesto alcune informazioni aggiuntive. Il proprietario ha poi inserito quella frase:  'Non accettiamo gay ed animali'. Possibile ci sia ancora chi, con tanta leggerezza, discrimini sulla base dell'orientamento sessuale? Nessuno deve sentirsi inaccettato", conclude Gennaro.

Il Comitato Provinciale Arcigay di Napoli chiede l'esclusione della casa vacanza dal sito www.booking.com e da tutti i siti di prenotazione turistica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non accettiamo gay e animali", bufera sul B&B che rifiuta gli omosessuali
NapoliToday è in caricamento