menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto da facebook)

(foto da facebook)

Morte di Nicola Marra, tasso alcolemico elevato ma "il giovane non ha assunto droghe leggere"

Secondo le indiscrezioni riportate da Repubblica, il tasso di alcool rilevato dall'autopsia era 1,8. Ma è da escludere l'assunzione di cannabinoidi. I risultati ufficiali si avranno il 25 aprile

Emergono i primi, ufficiosi, risultati dell'autopsia sul corpo di Nicola Marra, il ventenne napoletano morto tra sabato e domenica di Pasqua a Positano. Il responso ufficiale si avrà soltanto tra una settimana, il 25 aprile. Stando a quanto riportato da Repubblica Napoli, nel corso dell'autopsia disposta dal procuratore aggiunto di Salerno, Cannavale, sarebbe stato rinvenuto un tasso di alcool nel sangue pari a 1,8. Una serie di drink ad alto contenuto alcolico avrebbe stordito il giovane, che all'uscita dalla discoteca è stato descritto "in forte stato di agitazione" dai suoi stessi amici.

GLI ULTIMI ISTANTI DI VITA DI NICOLA MARRA

Allo stesso tempo, però, l'autopsia condotta dal prof. Tarsitano e dalla tossicologa Basilicata escluderebbe l'assunzione di cannabinoidi. Nicola non avrebbe fumato droghe leggere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento