menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neonata rischia la vita: tragedia sfiorata in un ospedale napoletano

La denuncia dell'avvocato Angelo Pisani, presidente di Noiconsumatori.it. La piccola Alessandra, affetta da una patologia definita 'ano vulvare', avrebbe mostrato fin dai primi momenti una situazione di sofferenza

Tragedia sfiorata in un ospedale napoletano. "L'1 ottobre nasce una bimba, solo in extremis trasportata al Santobono, che mostra progressive difficoltà ad alimentarsi e nessuno si accorge, per quattro giorni, che la piccola non digerisce non per il latte 'pesante' somministrato dal nido, come dicono i medici, ma perché è nata senza ano". Queste le parole dell'avvocato Angelo Pisani, presidente di Noiconsumatori.it, che riporta quanto denunciatogli dal padre della piccola.

"Alessandra, affetta da una patologia definita 'ano vulvare', mostrava fin dai primi momenti una situazione di sofferenza. Tutte le volte che dal nido veniva portata dalla mamma - secondo la testimonianza del padre - era evidente che qualcosa non andava in lei, aveva rigurgiti dalla bocca e dal naso e durante questi episodi diventava scura in viso. Ma per i medici, interpellati dai genitori, la piccola era assolutamente sana, tanto che lunedi' scorso era previsto il ritorno a casa. Se non fosse subentrato l'ittero fisiologico, una patologia, questa, molto frequente nei neonati, che nel caso di Alessandra è servita a salvarle la vita, perché senza quella complicazione alla piccola non sarebbe probabilmente mai stata riscontrata la grave patologia".

"Nel primo pomeriggio di lunedì - riferisce Pisani - i medici si accorgono della malformazione, che era ormai divenuta gravissima dopo ben quattro giorni. Una condizione che stava per esserle fatale. Immediato il trasferimento al Santobono, dove Alessandra è stata alimentata per flebo ed ha già subito il primo intervento chirurgico, cui ne dovranno seguire altri".

"E' nata con questa grave malformazione e continuavano a dirci che era sana, perche'?", si chiede il padre, nella nota diffusa da Pisani. L'uomo su questa vicenda ha presentato una denuncia al fine di accertare le responsabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento