menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neomelodica uccisa, poche ore prima su Facebook: “Se vuoi avere i fiori a San Valentino, muori il 13”

Il triste messaggio scritto sui social. Era molto amata a Napoli

Prima notte in cella per Salvatore Baglione, l'uomo di 37 anni che ha confessato di avere ucciso la moglie, Piera Napoli, una cantante neomelodica di 32 anni e madre di tre figli piccoli. La donna è stata trovata ieri nel bagno dell'appartamento, al piano terra di un complesso di case in un piccolo residence in via Vanvitelli, a Cruillas, in un lago di sangue con diverse ferite di arma da taglio. L'uomo ieri è stato fermato con un provvedimento della Procura per omicidio volontario aggravati da crudeltà e futili motivi.

La vittima prima di morire aveva scritto sul proprio profilo Facebook la frase: "Vuoi che ti regalino dei fiori il 14 (San Valentino) muori il 13". Mentre alcune ore fa il marito Salvatore Baglione di 37 anni, ha pubblicato un post del profilo "Dna criminale". Sullo sfondo di una foto di Robert De Niro, c'è scritto "Il rispetto gran bella cosa, peccato che non tutti ne conoscano il significato". Secondo quanto raccontano i vicini di casa la donna un mese fa aveva chiamato la Polizia dopo l'ennesima aggressione da parte del marito ma poi non aveva presentato la denuncia.

Per approfondimenti PALERMOTODAY

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento