rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Il caso / Castellammare di stabia

Negata l'estradizione da Dubai del narcos Raffaele Imperiale

Gli Emirati Arabi non hanno motivato il provvedimento notificato nei giorni scorsi

Gli Emirati Arabi hanno negato l'estradizione di Raffaele Imperiale, ritenuto uno dei narcos internazionali di primo livello e arrestato la scorsa estate a Dubai. Le autorità locali hanno respinto la richiesta avanzata dalla Dda dando il via a un braccio di ferro che potrebbe avere anche delle ricadute diplomatiche tra i due Paesi. Imperiale viene considerato dall'Antimafia il perno di un traffico internazionale di stupefacenti che corre sull'asse Sud America-Amsterdam-Napoli-Dubai. Proprio nella lussuosa città emiratina si ferma, secondo la Dda, perché maggiormente predisposta al riciclaggio del denaro sporco.

Un'inchiesta che ha portato all'arresto in estate dopo anni di ricerche di Imperiale. Su di lui pendeva anche una condanna sempre per fatti di droga che non ha mai scontato grazie a un periodo di latitanza. Sette anni fa balzò agli onori delle cronache per il ritrovamento di due Van Gogh rubati ad Amsterdam in un appartamento di Castellammare. Venne attribuito a lui e partì una caccia all'uomo con diversi colpi di scena tra cui l'arresto con scambio di persona di un napoletano proveniente da Panama nel 2018. In estate la sua cattura venne salutata come un grande risultato dell'antimafia napoletana che lo considera un uomo al centro di una movimentazione di denaro legato alla droga imponente. Per il momento, però, non vedrà le carceri italiane lasciando dei seri dubbi sul provvedimento delle autorità emiratine che al momento non hanno fornito alcuna motivazione allo stesso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negata l'estradizione da Dubai del narcos Raffaele Imperiale

NapoliToday è in caricamento