Natale antiracket: "Mai più sole le vittime del racket"

Tano Grasso alla presentazione: "Gli esercenti devono sapere che quando il camorrista ed il mafioso entrano nel negozio hanno alle spalle le associazioni e le istituzioni. Insieme denunceremo i malavitosi"

Tano Grasso

"Ai commercianti vogliamo dire che non soli. Con noi e insieme alle istituzioni possono dire di no al racket". Così Tano Grasso, presidente della Federazione Antiracket ha presentato, alla presenza del capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, l'iniziativa "Per un Natale antiracket 2012-Cento strade" che quest'anno avrà luogo oltre che in Campania anche in Puglia, Calabria e Sicilia.

"Gli esercenti devono sapere che quando il camorrista ed il mafioso entrano nel negozio - ha proseguito Grasso - non sono più soli ma hanno alle spalle le associazioni e le istituzioni. Così insieme denunceremo i malavitosi. Purtroppo il cuore del fenomeno del 'pizzo' restano nelle regioni meridionali perché l'estorsione è uno strumento della mala organizzata per controllare il territorio. Quando uno paga il 'pizzo' si realizza una subordinazione che é l'essenza del controllo del territorio da parte della malavita organizzata".

Nel corso della presentazione dell'iniziativa i rappresentanti delle associazioni operanti sul territorio hanno raccontato del loro impegno. Toccante la testimonianza di Alessandra Clemente, figlia di Silvia Ruotolo la donna uccisa, nel corso di una sparatoria tra malavitosi, mentre tornava da scuola dove aveva preso il figlio. "La mia più grande vittoria - ha detto Alessandra - è quando mi hanno detto che anche grazie a noi, al nostri impegno, le cose stanno cambiando. Così il sacrificio di mia mamma non è stato inutile".

Sono stati poi premiati alcuni agenti della polizia di Stato che si sono particolarmente distinti nella loro attività. Una targa è stata consegnata al questore di Napoli, Luigi Merolla. Grasso ha poi ufficializzato la nomina a direttore generale per la Campania della Fai di Vittorio Ciccarelli, già segretario dell'ex sindaco di Napoli, Rosa Iervolino, ex sindacalista della Cisl nonché fondatore del movimento dei "Cristiano sociali". (Ansa)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Nuova ordinanza di De Luca: pubblicato il testo e le linee guida (I DOCUMENTI)

Torna su
NapoliToday è in caricamento