Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Piazza Cavour

Napoli Made in Pride 2012, la città si prepara alla parata

Appuntamento sabato a Piazza Cavour dalle 16,30. Tra gli ospiti annunciati Ornella Muti, Vladimir Luxuria, Maria Mazza, Naike Rivelli. Presente anche il sindaco de Magistris

Gay Pride 2011 © Tm NewsInfophoto

Si è svolta qualche giorno fa nella sala Giunta di Palazzo san Giacomo la conferenza stampa del “Napoli Made in Pride” durante la quale Carlo Cremona, Presidente i Ken ha svelato, a nome del Coordinamento Napoli Pride, il percorso della parata di sabato 30 giugno. Il corteo sfilerà per le strade più belle di Napoli fino ad arrivare a Via Partenope per appropriarsi del lungomare, recentemente liberato dal Sindaco De Magistris. Questo il percorso: partenza da Piazza Cavour (ore 16,30) – Via Pessina – Piazza Dante – Via Toledo – Piazza Carità – Via Toledo – Piazza Trieste e Trento – Piazza Plebiscito – Via Cesario Console – Via Santa Lucia – Via Partenope.

Diego di Flora, direttore artistico della parata ha svelato i nomi delle grandi star nazionali e internazionali che hanno accettato con entusiasmo di partecipare alla sfilata: ospiti d’eccezione saranno, infatti, Ornella Muti, Vladimir Luxuria, Maria Mazza, Naike Rivelli, Lina Carcuro e Fabio Canino tutti entusiasti di poter contribuire con la loro popolare immagine, ritenuta dagli organizzatori di grande impatto, a rendere la giornata dell’orgoglio LGBT una grande festa oltre che un grande momento di riflessione e impegno civile per il contrasto e la lotta all'omofobia e alla transfobia, condividendo lo slogan di quest'anno che è : "Amare, Volare, Sposare". E tanti saranno gli artisti napoletani che con calore hanno dato la propria disponibilità a sostenere il Pride: Valentina Stella, Corrado Taranto, Fortunato Calvino, Gino Curcione, Gianni Simioli, Maria Rosaria De Cicco. Un in bocca al lupo arriva anche da altri importanti personaggi internazionali: Maria Grazia Cucinotta, Leo Gullotta, Laura Chiatti e Francesco Facchinetti, hanno inviato agli organizzatori il loro saluto e i propri auguri per la riuscita della manifestazione.

La grande parata di sabato sarà soprattutto occasione per festeggiare in grande stile l’istituzione a Napoli del Registro delle Unioni Civili, fortemente voluto dal Sindaco de Magistris e diventato realtà a meno di un anno dalla sua elezione e dalla sua presenza in piazza durante il Pride regionale del 2011. A questo proposito Carlo Cremona ha ringraziato il Comune di Napoli non solo per il patrocinio morale concesso alla manifestazione ma anche per il suo ruolo di co-organizzatore dell’evento. E il grande appoggio che l’amministrazione comunale ha dato al Napoli Pride è stato confermato dalle parole dell’Assessore alle pari opportunità Giuseppina Tommasielli, che ha dichiarato: “Piano piano ci avviamo verso la città che sogniamo. Napoli sta diventando veramente accogliente, stiamo coniugando al meglio le pari opportunità. Il Pride è un fiore all’occhiello per Napoli e ci saremo ancora, stiamo lavorando sul livello culturale, ideologico ma anche giuridico. Ci fa piacere che il Pride passi nel “salotto buono” della città. Vogliamo una città liberata dalle discriminazioni”.


Il Napoli Made in Pride arriva così alla sua giornata clou forte di una grande attenzione mediatica e del successo dello spot di presentazione prodotto dal Festival Omovies e diretto da Egidio Ferrara, vincitore dell’ultima edizione, che in poco più di un mese ha superato il ragguardevole traguardo di oltre 21.000 visualizzazioni. Importante è stato anche l’appoggio morale delle Istituzioni e degli Enti che hanno concesso il proprio patrocinio all’evento: Regione Campania, Comune di Napoli e II°, V°, VI°, VIII° e IX° Municipalità, ANCI Campania, UNAR, Dipartimento di Neuroscienze dell’Università Federico II di Napoli, Coordinamento Campania Rainbow. Il Napoli Pride ha ottenuto anche l’appoggio della Camera di Commercio e dell’Ascom, che hanno scelto di sostenere il Pride esponendo la locandina ufficiale nelle vetrine dei negozi che si affacciano sul percorso della parata.

Partners di questa manifestazione, che contribuisce alla promozione nazionale della città, sono gli imprenditori del lungomare ed in particolare del Consorzio Borgo Partenope – da via Partenope a Borgo Marinari, Ristoranti e Bar, e al Presidente Antonio della Notte, che hanno fatto si che gli organizzatori da loro partissero per il coinvolgimento di altri partners, come Confcommercio – Imprese per l'Italia della Provincia di Napoli, e che hanno garantito l'accoglienza e l'ospitalità alle grandi personalità che arriveranno in città per il Pride. Il ricco programma del 30 Giugno prevede un gran finale alle Terme di Agnano con il Proud2be Official Pride Party organizzato dai Criminal Candy: a partire dalle 23 grande serata con grandi ospiti internazionali: Cerino Testarossa, Luca Ricci from Aenarea Records; NachaWorld from fashion party, Dsquared2, Andrew Mackenzie & Dolce e Gabbana: Tasty Tim aka T-Total from Area Club; Miss Mary Boccia. Special Guest della serata sarà Miss Priscilla per Miss Drag Queen Campania (si ringrazia Sabrina Bertaccini). Le terme di Agnano si trovano in Via Agnano Astroni (Na). L’ appuntamento del giovedì organizzato dai Criminal Candy in vista del Pride si ripeterà stasera con una nuova serata al Madras di Pozzuoli, con il Dj Set di MOUSE’N’CAT

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli Made in Pride 2012, la città si prepara alla parata

NapoliToday è in caricamento