rotate-mobile
Cronaca

Napoli Cloud City, il wi-fi in città sarà presto realtà

Due aziende napoletane si sono aggiudicate i quattro lotti del progetto. I partners selezionati realizzeranno una rete wi-fi libera, gratuita, senza l'impiego di soldi pubblici ed utilizzeranno anche fonti energetiche alternative

Due aziende napoletane si sono aggiudicate i quattro lotti del Progetto Napoli Cloud City. I partners selezionati realizzeranno una rete wi-fi libera, gratuita e senza l'impiego di soldi pubblici ed utilizzeranno anche fonti energetiche alternative; in cambio potranno trarre profitto inserendo messaggi pubblicitari all'interno della navigazione attraverso appositi banner.

La Brodcast Radio Transmission di Bagnoli si è aggiudicata il lotto “Lungomare liberato” che interessa l'area che dalla Villa Comunale, passando per via Partenope, arriva fino al Castel dell'Ovo e quello definito “Cultura ed aggregazione”, che interesserà tutte le biblioteche comunali e il PAN ( Palazzo delle Arti Napoli ), anche per realizzare luoghi di aggregazione dove integrare il patrimonio culturale già presente con la possibilità, ad esempio, di fare ricerche via web.

Gli altri due lotti sono andati alla Wiphonet con sede a Giugliano. Il lotto “Casa del cittadino” richiama idealmente la casa comune dei cittadini e cioè la sede del Municipio. La rete coprirà piazza Municipio, Stazione Marittima, lebanchine del Molo Beverello, via Ferdinando Acton e via Cristoforo Colombo mentre l’altro lotto “Porte della città” fornirà accesso gratuito ad internet a tutti coloro che giungeranno in città attraverso la Stazione Centrale. Il progetto prevede infatti la copertura di piazza Garibaldi, delle banchine della Stazione Centrale e dei viali interni alla stazione.

L'Amministrazione comunale, dopo l’assegnazione di questi primi quattro lotti, intende procedere rapidamente a servire altre zone della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli Cloud City, il wi-fi in città sarà presto realtà

NapoliToday è in caricamento