Napoletani scomparsi in Messico, ucciso il sindaco di Tecalitlan

Victor Diaz, 27 anni, era il giovane sindaco da cui sono scomparsi, a fine gennaio i tre napoletani. In Messico 145 politici uccisi in meno di un anno

(Luogo dell'omicidio di Victor Diaz / foto Ansa)

Victor Diaz, ventisettenne sindaco di Tecalitlan è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco. Ferita anche una donna, funzionaria comunale, che accompagnava il sindaco. Tecalitlan è il paese nello stato di Jalisco, Messico, da cui sono scomparsi i tre napoletani Raffaele, Antonio e Vincenzo, oltre 5 mesi fa. A riportare la notizia dell'omicidio è EcoDiario. Il procuratore dello stato di Jalisco ha fatto sapere di voler intraprendere veloci indagini per risalire ai colpevoli, ma come è ben noto nello stato di Jalisco polizia e crimine spesso sono due facce della stessa medaglia. 

Il cartello locale CJNG, guidato dal temibile Mencho, pare abbia avuto in consegna i tre napoletani: a fare da tramite tra i poliziotti (tre in stato d'accusa per aver ceduto per 43 euro gli ostaggi napoletani) e il cartello è stato un certo Don Angel, figura chiave per ricostruire il destino dei napoletani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento