menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napoletani scomparsi in Messico, il Procuratore Lopez: "Tra gli arrestati anche una donna"

Il procuratore dello stato di Jalisco conferma: "Sono quattro i poliziotti arrestati, tra questi anche una donna. Sono accusati di aver ceduto i napoletani a una banda armata. Potrebbero essere condannati a pene tra i 40 e i 60 anni"

La conferma della prima ipotesi investigativa che riguarda i tre napoletani scomparsi in Messico arriva dal procuratore dello stato di Jalisco Raul Sanchez: "Sono quattro i poliziotti arrestati, accusati di aver ceduto i tre napoletani a una banda armata. Non sappiamo se i napoletani sono vivi, li stiamo cercando con tutte le nostre forze". Tra i poliziotti arrestati, quattro e non tre come riportato in un primo momento, c'è anche una donna. Emilio, Salomon, Fernando e Lydia, questi i nomi dei quattro agenti di Tecalitlan arrestati. Rischiano, secondo il procuratore, tra i 40 e i 60 anni di carcere. 

LA FOTO DEI POLIZIOTTI ARRESTATI

Il procuratore non ha fornito ulteriori dettagli, si legge su organi di stampa internazionali. Raul Sanchez sarà presente alle audizioni di controllo che si terranno a Ciudad Guzman, nello stato di Jalisco. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento