rotate-mobile
Cronaca

Napoletani scomparsi in Messico: "Lo Stato si occupa solo di Cesare Battisti"

Claudio Falleti, legale delle famiglie Russo-Cimmino: "Il 31 gennaio sarà l'anniversario della vendita dei nostri connazionali ai narcos messicani. Lo Stato è di diritto solo per alcuni, non per altri"

Claudio Falleti, avvocato delle famiglie Russo-Cimmino, parenti dei tre napoletani scomparsi in Messico da un anno circa, ha diffuso una nota stampa: "Il 31 gennaio 2019 sarà l'anniversario della vendita dei nostri connazionali a dei narcos messicani: è ora di smetterla di chiamarla morbidamente scomparsa", scrive l'avvocato Claudio Falleti. "Uomini dello Stato che vendono 3 cittadini italiani. A che punto siamo? [...]  Abbiamo capito che se ti chiami Cesare Battisti riescono, e sottolineerei per fortuna, a riportarti in Italia per scontare la tua pena, ma se ti chiami Russo e Cimmino le indagini in Messico possono pure rallentare, il tuo stato se ne occupa quando ha tempo. Stato di Diritto per alcuni e non per altri. [...] La politica ha i suoi compiti ed uno di questi è tutelare i suoi cittadini". 

NAPOLETANI SCOMPARSI IN MESSICO, DE MAGISTRIS SCRIVE ALLA FARNESINA

Scomparsi in Messico: occupano binari i familiari (Foto De Cristofaro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoletani scomparsi in Messico: "Lo Stato si occupa solo di Cesare Battisti"

NapoliToday è in caricamento