menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scomparsi in Messico, i giornali messicani: "La Procura è in contatto con l'Ambasciata"

La notizia è riportata dal giornale messicano 'El Manana'. La Procura ha incaricato del caso il sostituto procuratore Sergio Colaiocco. La polizia ora smentisce di averli prelevati. Intanto anche in Messico si apre l'inchiesta

Raffaele Russo, Antonio Russo e Vincenzo Cimmino sono scomparsi in Messico e non rispondono al telefono dal 30 gennaio. Ieri abbiamo contattato uno dei parenti, Gino Bergamé, che ci ha spiegato le dinamiche di quello che sembra ancora un rapimento. La preoccupazione aumenta con il trascorrere delle ore, eppure dei napoletani non si ha alcuna notizia. I giornali messicani (citiamo El Manana) riportano dell'apertura di un fascicolo di ricerca in Procura, affidato al sostituto procuratore Sergio Colaiocco. "La procura di Roma ha aperto ieri un'indagine ufficiale che verrà incanalata alle autorità messicane nelle prossime ore. Come procuratore incaricato del caso è stato nominato sostituto procuratore Sergio Colaiocco e, secondo le prime informazioni, sarebbe già stato in contatto con l'Ambasciata italiana in Messico per indagare sul caso", scrive El Manana. Anche le autorità messicane hanno aperto un'inchiesta, come rivela l'agenzia France Presse. 


La polizia locale, come svela Bergamé, in un primo momento aveva ammesso di aver prelevato Antonio Russo e Vincenzo Cimmino, mentre ora smentisce qualunque contatto con i tre. I familiari sono in Messico per le ricerche. Del caso ha cominciato ad occuparsi anche Chi l'ha visto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento