rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Soda caustica in una bottiglia d'acqua: napoletana ricoverata a Carrara

È accaduto in un bar durante una fiera dell'arredamento. La 41enne è stata sottoposta ad una lavanda gastrica. I carabinieri hanno aperto un'indagine

C'era soda caustica in una bottiglietta d'acqua comprata al bar e così una donna di Napoli è finita all'ospedale. Il fatto è accaduto sabato scorso quando la malcapitata, una quarantunenne napoletana, aveva acquistato una bottiglietta di acqua minerale ad uno dei bar di Carrarafiere a Marina di Carrara dove è in corso la fiera dell'arredamento.

Dopo averla sorseggiata, la donna si è sentita male ed è stata subito soccorsa e trasferita all'ospedale dove è stata sottoposta ad una lavanda gastrica e giudicata guaribile in 15 giorni. La notizia è stata resa nota oggi dai carabinieri di Carrara che sull'episodio hanno aperto un'indagine.


"Non riusciamo a capire cosa sia successo - ha spiegato Fabrizio Gazzoli, uno dei soci che gestiscono i quattro bar della fiera - il personale mi ha assicurato che la bottiglietta venduta era chiusa e sigillata. Abbiamo subito controllato tutti i cartoni delle bibite e nessuno presentava delle manomissioni. Tuttavia abbiamo tolto dal commercio tutte le bottiglie d'acqua per precauzione e le abbiamo restituite all'azienda". (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soda caustica in una bottiglia d'acqua: napoletana ricoverata a Carrara

NapoliToday è in caricamento