menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Madre una rete di solidarietà: distribuite pizze, pacchi alimentari e giochi per bambini

L'iniziativa solidale del museo d’arte contemporanea della Regione Campania con i commercianti di Forcella e del Centro Storico

Questa mattina, martedì 29 dicembre, dalle ore 12.00, il portone giallo del museo Madre, i cui spazi espositivi sono chiusi dallo scorso novembre, si è aperto per un appuntamento con la solidarietà.

Circa cinquanta volontari dello staff del Madre, de Le Nuvole, del quartiere e delle associazioni coinvolte hanno distribuito 220 pizze e pasti caldi, oltre a 150 kg di pasta, giochi e libri d’arte per bambini, ad altrettante famiglie di Forcella e del Centro Storico. 

Su una grande bacheca bianca è stato chiesto a grandi e piccoli di appendere un post-it con una parola da portare nel nuovo anno, una parola che rappresenti la speranza, il sogno da realizzare per il 2021. Chi non se l’è sentita di scrivere ha potuto lasciare un messaggio vocale registrato. Tutti i messaggi saranno raccolti ed elaborati da un artista che li trasformerà in un racconto digitale che sarà presentato nell’edizione 2021 di Madre Factory. 

L’evento, promosso e realizzato nell’ambito delle attività di Madre per il Sociale, è stato l’occasione per dare vita ad una nuova rete che vede insieme otto realtà del territorio - il museo d’arte contemporanea della Regione Campania, la Fondazione Teatro Trianon, L’Altra Napoli Onlus, l’Associazione Commercianti di Forcella “A”Forcella”, l’Associazione Agorà, Asso.Gio.Ca. OdV., la Parrocchia di San Giorgio Maggiore e la Parrocchia della Santissima Annunziata - e gli esercizi commerciali di Forcella e del Centro Storico che hanno prontamente accolto l’invito a donare:

Pizzeria da Michele

Pizzeria Trianon

Pizzeria Spuzzuliamm

1947 Pizza Fritta

La Campanella

Pizzeria Miracolo

Laura Bistrò

Osteria Fluida

Osteria Pisano

Macelleria Lubrano

Gelateria al Polo Nord

F.lli Martone

Bar San Francesco

Cala la Pasta

A distribuire i beni, insieme ai commercianti e ai volontari, Laura Valente, presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee; Antonio Lucidi, vicepresidente de L’Altra Napoli Onlus; i parroci Gigi Calemme e Angelo Berselli; il presidente del Trianon Viviani Giovanni Pinto; non sono mancati doni per i più piccoli, consegnati dal Generale dei Carabinieri Maurizio Stefanizzi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento