rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Murales e altarini: a Napoli una 40ina sono dedicati alla camorra

Le forze dell'ordine hanno effettuato una ricognizione su tutto il territorio cittadino su richiesta della procura di Napoli

Emerge un dato inquietante dalla ricognizione richiesta dalla procura di Napoli alle forze dell'ordine cittadine sui murales e gli altarini. Secondo una prima valutazione sarebbero circa un 40ina quelli riconducibili alla criminalità organizzata. Dedicati a persone uccise piuttosto che morte di cause naturali, hanno l'obiettivo di celebrare persone di diretta espressione dei clan cittadini o comunque legate agli ambienti criminali. I dati sono stati presentati nel corso della riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza che si è tenuto in Prefettura all'esito del quale è stata disposta un'azione complessiva di rimozione. La simbologia utilizzata per la realizzazione di questi altarini o murales ha una chiara matrice camorristica e ha spinto le forze dell'ordine a segnalarli alla procura. Le informazioni sono state portate al tavolo facendo maturare la necessità di dare un segnale importante.

I casi di Ugo Russo e Luigi Caiafa 

Tra questi non ci sarebbe quello di Ugo Russo che secondo gli investigatori non risponderebbe a questo tipo di profilo. Nonostante la delicatezza delle indagini, tuttora in corso su un fatto gravissimo, non c'è alcuna correlazione tra la realizzazione del murales e gli ambienti criminali. Le stesse frasi utilizzate rivendicano solo il desiderio della famiglia e della comunità di conoscere la verità sulle circostanze in cui ha trovato la morte il 15enne. Valutazione, per esempio, diversa rispetto a quello realizzato, e poi rimosso, per Luigi Caiafa su cui grava il contesto familiare e i precedenti del padre del ragazzo defunto. In linea generale, gli investigatori hanno scoperto numerosi esempi di omaggi fatti a membri della criminalità organizzata che, anche se mai segnalati dalla cronaca giornaliera, destano grande preoccupazione come simbolo di controllo criminale del territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Murales e altarini: a Napoli una 40ina sono dedicati alla camorra

NapoliToday è in caricamento