Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Come sarebbe stata Giulia col suo Thiago tra le braccia: l'omaggio degli street artist di Senago

Il murale dipinto proprio sui luoghi del ritrovamento del cadavere della ragazza uccisa dal compagno

A Senago nel Milanese, nel luogo dove il corpo di Giulia Tramontano è stato lasciato dall'uomo che ha ucciso lei e il loro bambino, sta nascendo un murale. Ha i nomi delle due vittime e due immagini, che ritraggono la ragazza napoletana com'era in vita e come sarebbe stata tra pochi mesi con il suo Thiago tra le braccia.

Il luogo del ritrovamento del cadavere, in via Monte Rosa, è stato meta di lettere, messaggi, biglietti e dediche per la giovane vittima di femminicidio.

Adesso sono sul posto, al lavoro, due artisti del posto, Luca 'Zak' Coia e Mary Cunzolo, che hanno ritratto Giulia ispirandosi alla foto di lei al mare con il pancione. A quella foto, sono state aggiunte delle ali da angelo. A fianco, un'immagine che ritrae invece la ragazza che solleva il suo bimbo verso il cielo, guardandolo negli occhi.

Intanto i funerali di GIulia e Thiago si terranno domani, in forma privata, a Sant'Antimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sarebbe stata Giulia col suo Thiago tra le braccia: l'omaggio degli street artist di Senago
NapoliToday è in caricamento