menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rifiuti al Centro Direzionale

Rifiuti al Centro Direzionale

Sacchetto selvaggio, arrivano le multe per i trasgressori

Napoli come pattumiera della provincia: linea dura contro chi impedisce di tenere pulita la città. Varate una delibera e un'ordinanza. Sanzioni fino a 600 euro, chiusura per i negozi recidivi

È stata annunciata ieri dal sindaco Luigi de Magistris, il vicesindaco Tommaso Sodano e il comandante del Nucleo ambientale della Polizia municipale Ciro Colimoro la linea dura contro chi impedisce di tenere pulita la città. Sono, infatti, state varate una delibera e un’ordinanza per rafforzare le sanzioni che arriveranno fino a 600 euro.

No al sacchetto selvaggio, no al turismo del sacchetto. Nel mirino, commercianti, associazioni e gli enti che, autorizzati a svolgere una manifestazione, non adempiano all’obbligo di pulire lo spazio che hanno ottenuto: non potranno più manifestare per un anno.

"Dai controlli sulle sanzioni - ha spiegato de Magistris - sono venute fuori parecchie sorprese. Molte persone sanzionate risiedono fuori città e vengono a lavorare a Napoli, sversando fuori gli orari consentiti. Molti di loro, inoltre, sono professionisti". Tra i colpevoli di sversamento abusivo di rifiuti rilevati ad esempio nell'area del Centro direzionale, ha sottolineato Sodano, ci sono anche avvocati, funzionari regionali e imprenditori. Napoli come pattumiera della provincia.

"In tutta l'area che circonda la città viene effettuata la raccolta differenziata. Chi non si attiene a questa norma viene a Napoli intorno alle 6 di mattina a sversare al Centro direzionale, nella zona occidentale e orientale", ha spiegato Colimoro. Le zone maggiormente colpite? San Pietro a Patierno e la zona di San Giovanni e Barra". La soluzione, ha detto il sindaco, potrebbe essere l'installazione di videocamere.


Occhi puntati, infine, anche sui cosiddetti rifiuti ingombranti: dai materassi ai mobili, dagli elettrodomestici ai pezzi igienici. In strada è stato trovato nello scorso mese di marzo a Via Pacioli perfino la carcassa di un cavallo ridotta a pezzi e occultata nei sacchetti della spazzatura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Anm, via alla nuova linea bus 602 sulla tratta Garibaldi-Dante

Attualità

Riapre il Cinema Vittoria: coda al botteghino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento