Cronaca Porto / Piazza Municipio

Indirizzi inesistenti e residenti irreperibili: 2 multe su 10 non recapitate

Un quinto delle contravvenzioni non viene notificato e torna "al mittente". Su 630 mln recuperati solo il 24%. Troppi soldi persi: si lavora ad un sistema più sinergico

Contravvenzione stradale

Napoli, due multe su dieci non vengono recapitate. L'allarmante situazione è messa in evidenza in un report stilato proprio a Palazzo San Giacomo in cui si sottolinea che in città si stilano circa un milione di contravvenzioni stradali l'anno, ma due verbali su dieci non arrivano al destinatario, che la maggior parte delle volte non risulta reperibili.
Come riferisce Gerardo Ausiello dalle pagine de Il Mattino, si tratta di una difficoltà a notificare le multe dovuta a falsi indirizzi e irreperibilità dei residenti.

Secondo i dati raccolti, spiega Ausiello, il totale delle sanzioni rilevate dovrebbe far entrare nelle casse comunali ben 630 milioni di euro (tra cui ci sono anche le rilevazioni delle infrazioni nell'ambito della ztl), ma la riscossione al momento sarebbe ferma al 24%. Se si riuscissero a recuperare i soldi persi, anche solo la metà, si potrebbero investire per la città (strade, servizi, rifiuti ecc...) per questo motivo il sindaco de Magistris, in collaborazione con il capo di gabinetto e responsabile della Polizia Municipale Attilio Auricchio e con il direttore generale Silvana Riccio, sta lavorando per la creazione di un sistema più sinergico tra gli uffici con un unico centro per appalti e forniture, che possa migliorare l'efficienza su più fronti, dalla riscossione delle contravvenzioni all'evasione fiscale.


Il tentativo è quindi quello di accelerare i tempi riducendo gli "intoppi" burocratici per riuscire a fare rapidamente cassa. Obiettivo fondamentale da centrare per un comune gravemente in "rosso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indirizzi inesistenti e residenti irreperibili: 2 multe su 10 non recapitate

NapoliToday è in caricamento