menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Memorial Vallefuoco, la squadra vincitrice

Memorial Vallefuoco, la squadra vincitrice

A Mugnano il primo Memorial Vallefuoco. Vince la Mariano Keller

Il torneo si è tenuto il 5 gennaio. Sulle magliette la scritta "La camorra non vale niente". Don Tonino Palmese di Libera: "Ogni calcio che questi ragazzi daranno al pallone sarà un calcio alla camorra"

Si è disputata a Mugnano giovedì 5 gennaio una competizione calcistica dedicata alle vittime innocenti della camorra ed in particolare ad Alberto Vallefuoco, giovanissimo mugnanese ucciso il 20 luglio del 1998 a Pomigliano d’Arco.

Il torneo, preceduto da una sfilata per le vie cittadine, è stato disputato nello stadio rinnovato e dedicato proprio ad Alberto. Si tratta di una struttura all’avanguardia, spiegano gli amministratori,  dotata di un manto sintetico simile a quello del Novara. Un’innovazione che permetterà a tutte le squadre della città di usufruire del campo al di là della categoria nella quale militano. Rinnovate anche le tribune e gli spogliatoi.

Il primo Memorial Vallefuoco è stato vinto dalla Mariano Keller dei Ponti Rossi a Napoli che ha avuto la meglio tra le 9 squadre pulcini categoria 2002/2003. Tre mugnanesi Real Mugnano, Amici di Mugnano e San Vincenzo Palliotti; una beneventana, la Grippo; una pugliese il Cus di Foggia, una casertana il Recale che si è piazzata al secondo posto sconfitta in finale, e tre della provincia di Napoli, la già citata Keller , la Sant’Aniello di Gragnano, terza classificata e la Campania Soccer di Marano.
A Tutti i piccoli partecipanti è stata regalata una calza della befana offerta dai tanti sponsor della giornata. Il torneo infatti non ha avuto nessun costo per il Comune. La finalissima terminata 3 a 1 per la Keller è stata disputata con una maglietta che recava la scritta la Camorra non vale niente.

Come si legge in un comunicato, ad aprire il Memorial è stato don Tonino Palmese, referente regionale di Libera, con parole di speranza: “Ogni calcio che questi ragazzi daranno al pallone sarà un calcio alla camorra”. Il torneo di calcio per bambini è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale di Mugnano e fortemente voluto dal Sindaco Giovanni Porcelli, che ha dichiarato “Non c’era miglior modo per inaugurare nuovamente il Vallefuoco dopo i lavori per l’istallazione del campo in erba sintetica e le nuove tribune. Questa Struttura  sarà un tempio contro la camorra un luogo reale dove dimostrare con i valori dello sport che la mafia non vale niente”. Alla cerimonia era presente anche il padre di Alberto, Bruno Vallefuoco, in rappresentanza di tutti i familiari delle vittime: “Quello che si sta facendo è molto importante, ma ricordare non basta, ci vuole l’impegno quotidiano, questo noi chiediamo alla Istituzioni”. La manifestazione è stata patrocinata oltre che da Libera anche dalla Fondazione Pol.i.s., ha portato i propri saluti Franco Malvano che ha ribadito “Il suo impegno ad essere vicino a questa comunità che sta lottando contro la camorra ed  il racket”. Malvano si è poi intrattenuto con i responsabili dello sportello antiracket del Comune con i quali ha allacciato importanti contatti. Saluti anche dalla Prefettura nella persona del Dott. Giovanni Lucchese. Presenti tutte le autorità cittadine tra loro il Vice Sindaco Micillo, il Presidente Mastromo ed un nutrito gruppo di Consiglieri tra cui il neo delegato allo sport Gennaro Liccardo e il capogruppo di Lista Porcelli Renato Varrazzo che con il Presidente della Commissione Sport Nino Porri hanno materialmente organizzato la bella iniziativa.  Proprio a Porri le società partecipanti hanno tributato un riconoscimento per l’ottima riuscita.
 


Il progetti per il futuro sono di continuare questa esperienza nei prossimi anni rendendolo un appuntamento fisso a Mugnano. Ma l’idea della Fondazione Pol.i.s. è ancora più ambiziosa: creare una rete di tornei antimafia in tutta la regione in tutti gli stadi intitolati a vittime ovvero il Nuvoletta di Marano, il Simonetta Lamberti di Cava e il Torre di Pagani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento