Cronaca Via Giuseppe Di Vittorio

Mugnano: un fine settimana tra sport, legalità e la Gazzetta Cup

Giovedì mattina documentario sulle mafie alla scuola Filippo Illuminato. La sera una partita di calcio tra giornalisti e politici dell'area Napoli Nord. Sabato e domenica Torneo giovanile della Gazzetta dello Sport

Gazzetta Cup a Mugnano

Mugnano: è stato presentato questa mattina, in sala consiliare, il calendario degli eventi che durante tutto il fine settimana renderanno la cittadina a nord di Napoli “terra di sport e legalità”.

INCONTRI PER LA LEGALITA’ -  Il primo appuntamento è fissato per la mattina di giovedì  31 maggio, con un incontro presso la scuola Filippo Illuminato con tutti gli studenti delle medie e delle superiori. Si discuterà con i ragazzi di legalità e sarà proiettato un documentario sulle mafie, infine sarà dato spazio anche ad una discussione sui recenti fatti di cronaca accaduti in Puglia.
Giovedì sera,  per promuovere i valori dello sport sano, politici e giornalisti di Napoli Nord si sfideranno in una partita di calcio presso lo stadio Vallefuoco. “per dare un calcio alle mafie” come recita in maniera esplicativa lo slogan dell’evento.

FINALE DELLA GAZZETTA CUP - Sabato 2 giugno sarà una giornata di grande sport con il torneo di calcio Gazzetta Cup che disputerà la finale proprio sul nuovo campo di Via di Vittorio (una delle strutture migliori dell’intera regione, in relazione al numero di abitanti della cittadina che lo ospita). Un grande evento che vedrà la partecipazione di 32 formazioni provenienti da tutta la regione sfidarsi per il trofeo rosa. L'organizzazione è stata curata dal CSI e patrocinata dal Comune. Domenica ancora una giornata di finali ed in contemporanea la "Festa dello Sport", fortemente voluta dal consigliere delegato Gennaro Liccardo,  con tutte le associazioni sportive del territorio che si esibiranno nelle loro discipline (arti marziali, tennis da tavolo, danza, ginnastica artistica e basket).
“Un importante appuntamento con lo sport, ma soprattutto con i valori della lealtà sportiva e con l’educazione dei giovani alla competizione sana e rispettosa delle regole” è questo il punto su cui concordano tutti gli intervenuti alla conferenza di presentazione del torneo regionale. “In un momento così buio per il calcio italiano c’è bisogno di sottolineare con forza che lo sport deve essere soprattutto divertimento per i ragazzi, che devono potersi esprimere secondo le proprie esigenze”.

CELEBRAZIONI PER LA FESTA DELLA REPUBBLICA - Il 2 Giugno la città celebrerà la festa della Repubblica con una Santa Messa e la sfilata di rito sino al movimento dei caduti. “Si tratterà di una celebrazione sobria, che vedrà solamente la deposizione di una corona di allora davanti al monumento ai caduti” spiega il sindaco Giovanni Porcelli, che sugli eventi di sport e legalità del week end aggiunge “Siamo onorati e orgogliosi di poter ospitare un torneo di tale importanza. Ci tenevamo molto ad organizzare un serie di eventi per dimostrare come la nostra comunità reagisce ai recenti fatti di cronaca. A Mugnano sappiamo bene cosa significa camorra ma con la forza dello sport sano e i messaggi di legalità cerchiamo di dimostrare che esiste un'altra città che vuole cambiare e vivere in giustizia". “Mugnano – conclude il primo cittadino - è stata per anni una città dormitorio, quello che stiamo cercando di fare è di renderla vivibile per i suoi residenti”.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mugnano: un fine settimana tra sport, legalità e la Gazzetta Cup

NapoliToday è in caricamento