menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo Stadio di Mugnano durante il Memorial Vallefuoco

Lo Stadio di Mugnano durante il Memorial Vallefuoco

Mugnano, rubato un trattore speciale allo Stadio Vallefuoco

Il veicolo usato per curare l'erba sintetica dell'impianto sportivo è stato sottratto la notte del 15 febbraio. Il Sindaco Porcelli: "Un altro vile attacco alla nostra città"

E' stato trafugato nella notte del 15 Febbraio il trattore speciale che viene utilizzato per curare l'erba sintetica dello Stadio Vallefuoco.

“Un gruppo di balordi – comunica l’amministrazione in una nota - ha fatto irruzione nella struttura di via Di Vittorio e dopo aver forzato cancelli e catenacci si è dileguata con la refurtiva. Un furto anomalo, realizzato o su commissione o da chi forse non ha gradito le recenti manifestazioni anti camorra realizzate con Libera al Vallefuoco. Un furto che mette in seria crisi il Comune che si trova con un'altra gatta da pelare a fronte delle ristrettezze economiche che attanagliano gli enti locali. Il Vallefuoco è stato di recente messo a nuovo e dotato di un manto in erba sintetica che lo rende un gioiello nel panorama campano ma che necessità anche di una regolare manutenzione. I costi di gestione sono molto inferiori a quelli di un campo in erba naturale ma deve essere effettuata solo con trattori speciali”.

"Appena abbiamo saputo dell'accaduto ci siamo attivati per risolvere il problema. Con il nuovo Vallefuoco sta risorgendo il calcio a Mugnano e proprio ora non possiamo fermarci" ha spiegato il delegato allo sport Gennaro Liccardo al quale gli fanno eco Nino Porri e Renato Verrazzo organizzatori del Memorial Vallefuoco e consiglieri Comunali: "E' un gesto assurdo che ci lascia angosciati, mentre noi ci sforziamo per costruire percorsi positivi per i nostri giovani c'è qualcuno che con prepotenza vuole rovinare il nostro lavoro".

Amareggiato il Sindaco Giovanni Porcelli: "Purtroppo non è la prima volta che attaccano una struttura del Comune è successo con l'Isola Ecologica, è capitato più volte nei giardini di Via San Lorenzo, in passato è stata colpita anche la Casa Comunale. Siamo sotto attacco di vandali e criminali ma non per questo fermeremo la nostra battaglia per rendere Mugnano una città vivibile. Domani inauguriamo l'Isola Ecologica e questo è il miglior segnale che possiamo dare a chi vuole colpire il nostro paese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Cento 'mutande' marciano a Chiaia. Federmoda: "Siamo i nuovi poveri"

  • Cronaca

    Covid in Campania: bollettino vaccinazioni aggiornato al 10 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento