rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Giugliano in campania

“Da dove vengono i camion che avvelenano le bufale?”

Marfella, tossicologo e oncologo dell'istituto per la cura dei tumori Pascale: "La tracciabilità degli alimenti non è completa"

“I termovalorizzatori possono essere evitati, ma se proprio lo vogliono fare si deve bene valutare l'entità e la collocazione perché questi territori non possono essere ulteriormente massacrati”. Lo ha detto Antonio Marfella tossicologo e oncologo dell'istituto per la cura dei tumori Pascale, in rappresentanza dei medici ambientali. Il suo intervento è in relazione alla possibilità che sia realizzato un termovalorizzatore a Giugliano.

Marfella ha sottolineato che nelle ecoballe di cui si occuperebbe l'impianto “ci sono anche rifiuti speciali e, dunque, non possono essere smaltite come i rifiuti urbani”. “I nostri territori - ha aggiunto - non possono continuare a essere attrattori di rifiuti speciali che sono soprattutto rifiuti industriali”.

Il medico, ribadendo che si è in attesa di un decreto legge del governo, ha tuttavia sottolineato che “da anni chiediamo che i flussi siano separati, che ci sia la tracciabilità dei prodotti che ancora oggi non è completa perché ad esempio sappiamo di dove sono le bufale con cui si produce la mozzarella, ma non conosciamo da dove arrivano i camion che avvelenano le nostre bufale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Da dove vengono i camion che avvelenano le bufale?”

NapoliToday è in caricamento