menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mozzarella

Mozzarella

“Da dove vengono i camion che avvelenano le bufale?”

Marfella, tossicologo e oncologo dell'istituto per la cura dei tumori Pascale: "La tracciabilità degli alimenti non è completa"

“I termovalorizzatori possono essere evitati, ma se proprio lo vogliono fare si deve bene valutare l'entità e la collocazione perché questi territori non possono essere ulteriormente massacrati”. Lo ha detto Antonio Marfella tossicologo e oncologo dell'istituto per la cura dei tumori Pascale, in rappresentanza dei medici ambientali. Il suo intervento è in relazione alla possibilità che sia realizzato un termovalorizzatore a Giugliano.

Marfella ha sottolineato che nelle ecoballe di cui si occuperebbe l'impianto “ci sono anche rifiuti speciali e, dunque, non possono essere smaltite come i rifiuti urbani”. “I nostri territori - ha aggiunto - non possono continuare a essere attrattori di rifiuti speciali che sono soprattutto rifiuti industriali”.

Il medico, ribadendo che si è in attesa di un decreto legge del governo, ha tuttavia sottolineato che “da anni chiediamo che i flussi siano separati, che ci sia la tracciabilità dei prodotti che ancora oggi non è completa perché ad esempio sappiamo di dove sono le bufale con cui si produce la mozzarella, ma non conosciamo da dove arrivano i camion che avvelenano le nostre bufale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento