Addio “Zì Michele”: Ischia piange il suo storico artigiano

Importante anche il lascito del suo impegno sindacale: ha fondato ed è stato presidente dell’Associazione Artigiani dell’Isola d’Ischia

Ischia piange la scomparsa di una vera e propria istituzione isolana. Come riportato da Il Dispari Quotidiano, si è spento Michele Trani, per molti “Mastru Michele” o “Zì Michele”.

L'artigiano – aveva da tempo un'officina a Casalauro – si è spento per complicanze cardiorespiratorie. La sua professionalità è stata tramandata a tutti e cinque i suoi figli, così come resta la memoria del suo impegno sindacale. Trani, infatti, ha fondato ed è stato presidente dell’Associazione Artigiani dell’Isola d’Ischia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un galantuomo d'altri tempi secondo tutti, che non c'è più. I funerali si svolgeranno domani alle 11, presso la chiesa dello Spirito Santo ad Ischia Ponte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Pino Grazioli positivo al Covid, Borrelli: "Forza Pino tieni duro"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento