rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Muore per arresto cardiaco durante la tac, l'Asl: "Nessun ritardo"

Il pm D’Amodio ha aperto un fascicolo e disposto il sequestro della salma

E' stata aperta una inchiesta sulla morte di un medico odontoiatra di 50 anni, avvenuta per arresto cardiaco durante una tac eseguita presso l’Ospedale del Mare.

Il pm D’Amodio ha aperto un fascicolo e disposto il sequestro della salma, come riportato da Giancarlo Tommasone su Stylo24.

La famiglia del 50enne ha presentato un esposto lamentando ritardi nelle cure. "L'indagine è stata disposta perché c'è una denuncia. Dalle relazioni che mi sono state fornite già nel tardo pomeriggio di ieri, infatti, non ci sarebbero gli elementi per avviare un'indagine. Le cure sono state fornite secondo linee guida previste", ha spiegato all'ANSA Mario Forlenza, direttore generale dell'Asl Napoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore per arresto cardiaco durante la tac, l'Asl: "Nessun ritardo"

NapoliToday è in caricamento