rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Pozzuoli

Dramma in mare a Gaeta, muore sub di Pozzuoli

Il 33enne si era immerso per una battuta di pesca notturna

Alle ore 8.00 odierne circa si è presentato, presso la sede della Capitaneria di porto di Gaeta, un giovane di circa trent’anni originario della provincia di Napoli che segnalava di non avere più notizie di un suo amico, disperso durante la notte dopo attività di pesca. Del giovane, un 33enne di Pozzuoli, si erano perse le tracce nei pressi della spiaggia di Serapo del litorale di Gaeta. Stava effettuando una battuta di pesca subacquea in apnea nei pressi della costa adiacente il monte Orlando.

Le ricerche del disperso

Le attività di ricerca sono state coordinate dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Gaeta, con l’invio nei pressi del punto di due mezzi navali e con l'ausilio della motovedetta CC816 del Comando dei Carabinieri di Gaeta. Setacciate anche le zone tra la spiaggia di Serapo e Punta Stendardo. Alle ore 10.00 circa la persona dispersa è stata trovata priva di vita come riporta LatinaToday.it nella zona antistante un antro sommerso nei pressi della località rocciosa meglio conosciuta come “montagna spaccata”. Il corpo è stato recuperato e portato a terra nei pressi del marina antistante la sede della Capitaneria di porto di Gaeta dove il medico del 118 intervenuto ne ha constatato il decesso. La competente Autorità Giudiziaria di Cassino ha disposto il trasferimento della salma presso l’ospedale di Cassino per gli accertamenti del caso per una prima ispezione autoptica da parte del medico legale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in mare a Gaeta, muore sub di Pozzuoli

NapoliToday è in caricamento