rotate-mobile
Cronaca Castellammare di stabia

Sta male e chiama il 118, i soccorsi non trovano il citofono e vanno via: morto

Sulla vicenda che ha portato alla morte del 51enne Sergio Aiello, è stata avviata un'inchiesta da parte della procura della Repubblica di Torre Annunziata

Sergio Aiello aveva 51 anni. L'uomo, di Castellammare di Stabia, è stato ritrovato privo di vita da sua sorella insospettita dal suo silenzio. Terribile la tragedia che lo ha colpito: solo in casa e colto da un malore, aveva telefonato al 118. Al loro arrivo i soccorritori, però, non erano riusciti a individuare l'appartamento a causa dell'assenza di un citofono, ed erano quindi andati via.

Sulla vicenda è stata avviata un'inchiesta da parte della procura della Repubblica di Torre Annunziata. I magistrati stabiliranno quali siano state le cause del decesso e a se ci sono responsabilità da parte di chi non ha effettuato l'intervento. I familiari intanto hanno sporto denuncia e la salma è stata sequestrata. Verrà sottoposta ad autopsia. Al momento non risultano iscritti nel registro degli indagati.

Sergio Aiello era separato, e padre di un figlio.

Una sua familiare, sua cugina, ha scritto su Twitter: "Ti senti male durante la notte, riesci a chiamare il 118. Arrivano, bussano. Nessuna risposta. Vanno via. Tua sorella accorre a bussarti perché non rispondi al telefono e ti trova senza vita. Ciao amatissimo cugino mio, siamo attoniti. Perdonaci tutti".

I messaggi di cordoglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sta male e chiama il 118, i soccorsi non trovano il citofono e vanno via: morto

NapoliToday è in caricamento