Tragedia sul lungomare di Pozzuoli, operaio precipita da un'impalcatura

Il 63enne Sebastiano Marino è morto dopo il ricovero all'ospedale San Paolo

Sebastiano Marino

Si chiamava Sebastiano Marino, e aveva 63 anni. Operaio, residente a Trentola Ducenta, è morto a causa di un incidente registratosi ieri pomeriggio sul lungomare di Pozzuoli, a via Napoli.

Lavorava alla rete fognaria, quando pare – secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine – sia caduto da un'impalcatura e finito tragicamente su di un palo di ferro.

L'uomo non è morto sul colpo. Soccorso, è stato condotto all'ospedale San Paolo di via Terracina a Napoli dove i medici hanno fatto di tutto per salvargli la vita.

Troppo gravi però le lesioni interne provocate dal palo: il 63enne è spirato circa tre ore dopo l'incidente. La salma è sotto sequestro perché possa essere effettuata l'autopsia, mentre al cantiere sono stati apposti i sigilli perché possano essere svolti i rilievi del caso.

Sebastiano Marino, di professione carpentiere, era anche ministro della comunione eucaristica nella chiesa San Michele Arcangelo di Trentola Ducenta, in cui affiancava il sacerdote durante la messa.

Ugl: "Basta morire di lavoro"

Il sindacato Ugl ha diffuso attraverso il suo leader Paolo Capone una nota sulla tragedia: "L’Ugl è vicina alla famiglia della vittima Sebastiano Marino che ha perso la vita in un ennesimo incidente sul lavoro avvenuto a Pozzuoli". "Purtroppo, il fenomeno delle ‘morti bianche’ - prosegue il sindacato - continua il suo terribile tragitto: nei primi nove mesi del 2018 sono 834 i morti sui luoghi di lavoro, il 10% in più rispetto allo stesso periodo del 2017". 

"Solo in Campania - contestualizza il Segretario Generale dell’Ugl - si registrano 54 decessi di cui 16 a Napoli. Senza trascurare il fatto che a 63 anni non si possono più effettuare lavori usuranti, per questo vogliamo che il Governo riveda la Legge Fornero". Il segretario del sindacato ha inoltre ribadito che si terrà a Napoli "la manifestazione ‘Lavorare per Vivere’ in memoria delle vittime sul lavoro". L'appuntamento è sabato 24 novembre alle 10 in piazza del Plebiscito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento