Conflitto a fuoco con la polizia, morto rapinatore di 17 anni

Arrestato un suo complice di 18 anni. La tragedia è avvenuta stamattina in via Duomo

Stamattina un rapinatore di 17 anni è morto, a Napoli, in un conflitto a fuoco con la polizia. Un suo complice, di 18 anni, è stato arrestato. Pare che questi sia stato ferito e condotto in ospedale, mentre il primo è morto sul colpo. Secondo le prime notizie, un equipaggio dei Falchi era intervenuto in via Duomo (zona via Marina) per sventare una rapina a mano armata ai danni degli occupanti di un'auto. La situazione è quindi degenerata fino al tragico epilogo.

AGGIORNAMENTO /1: COMPLICE ERA FIGLIO DI GENNY 'A CAROGNA

AGGIORNAMENTO /2: NON C'È STATO CONFLITTO A FUOCO

AGGIORNAMENTO /3: CHI ERA LA VITTIMA

La dinamica della sparatoria

I due giovani a bordo di uno scooter avevano bloccato un'auto e armati di pistola stavano rapinando le tre persone a bordo. Sul posto è intervento un equipaggio dei Falchi della polizia. Nel corso dell'intervento, uno dei due rapinatori, il 17enne, è rimasto ucciso da un colpo di pistola mentre l'altro, un 18enne è stato arrestato. Entrambi erano già conosciuti alle forze dell'ordine. L'arma utilizzata per la rapina è stata sequestrata e lo scooter utilizzato è risultato rubato.

Non sono state rese note le generalità della vittima. Le vittime della rapina sono state sentite in questura per ricostruire la dinamica dei fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dimagrire velocemente: la dieta Kempner per perdere fino a 20 chili in un mese

  • Il rider rapinato è ancora senza lavoro: rifiutate due offerte

  • Campania zona gialla per cinque giorni: cosa si potrà fare e cosa no

  • Reddito di Cittadinanza, in 24 trovano lavoro: ecco cosa faranno

  • Campania zona gialla, ristoranti e bar con servizio al tavolo e al via i saldi invernali

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento