rotate-mobile
Cronaca Crispano

Raffaele muore a 20 anni durante il lavoro: "Non si può accettare una morte del genere"

Il sindaco ha dichiarato il lutto cittadino

Lutto a Crispano per la tragica morte di Raffaele Vergara. Il 20enne questa mattina stava lavorando quando, per cause da accertare, è rimasto incastrato in un macchinario che l'ha ucciso. Il dramma è avvenuto poco dopo le 11 nella struttura della Delifood presso il consorzio industriale tra Frattamaggiore e Afragola. Raffaele sarebbe rimasto incastrato in uno dei macchinari utilizzato per macinare le spezie. Immediati i soccorsi, ma per il giovane non c'è stato nulla dafare. Dopo la tragedia sul posto - oltre alle forze dell'ordine e i vigili del fuoco - è arrivata anche la famiglia di Raffaele, originario di Crispano.

Giovane muore in fabbrica: le immagini dal luogo della tragedia

Dichiarato lutto cittadino

La notizia della sua tragica morte ha subito fatto il giro della città e, in queste ore, anche sui social sono tanti i messaggi per lui. Il sindaco di Crispano Michele Emiliano ha scritto: "A nome mio e di tutta la città di Crispano esprimo profondo dolore per la tragica morte del nostro giovane concittadino Raffaele Vergara, morto sul luogo di lavoro. Il mio pensiero in questo momento va ai familiari a cui esprimo - a nome di tutta la città – il nostro sentito cordoglio e la nostra vicinanza.

Questo tragico evento impone un impegno forte e non più rinviabile da parte di tutti sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro. E' necessario che, da parte di tutti i soggetti interessati a questo importante e delicato tema, sia ancora più forte il senso di responsabilità per evitare incidenti inaccettabili in un Paese come l'Italia. Abbiamo deciso di dichiarare nel giorno dei funerali della giovane vittima il lutto cittadino".

"Non si può accettare una morte del genere"

Raffaele era anche un grande appassionato di calcio ed era un volto noto nel mondo dilettantistico. Il suo storico mister Antonio sui social ha scritto: "Ma come si può accettare una cosa del genere.....come si può morire così.......sei e resterai un ragazzo esemplare un esempio da imitare... tu hai insegnato tanto a me non io a te come mi scrivevi nei nostri tantissimi messaggi.....sei e sarai il mio giocatore preferito quello che per me faceva le guerre ogni domenica, quello che dopo ogni gol mi veniva ad abbracciare o con uno sguardo mi diceva " Mr ti voglio bene"quello che avrei portato in qualsiasi squadra e qualsiasi categoria...ti voglio un bene dell'anima Raffaele Vergara non doveva andare così".

Anche la Virtus Afragola Soccer, dove Raffaele militava, lo ha così ricordato: "È con la morte nel cuore e infinita tristezza che annunciamo la prematura e tragica scomparsa del nostro Raffaele Vergara.  Passione e talento da vendere, un vero leone in campo, lottava sopra ogni pallone come se fosse l’ultimo. Intelligenza, umiltà, educazione, mai una parola fuori posto; anche se giovane un vero esempio per tutti.  Vicini all’immenso dolore e rabbia della famiglia porgiamo loro le nostre più sentite e sincere condoglianze.  … Il ragazzo si farà  Anche se ha le spalle strette  Quest’altro anno giocherà  Con la maglia numero 7…  Ciao Rafé".

Un messaggio di cordoglio è stato diffuso anche dalla Frattese: "La Frattese 1928 partecipa commossa al dolore che ha colpito la Virtus Afragola Soccer e la famiglia Vergara per la prematura scomparsa del giovane Raffaele". Le indagini sono affidate ai carabinieri. Nelle prossime ore potrebbe essere disposta l'autopsia sul corpo del giovane Raffaele.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaele muore a 20 anni durante il lavoro: "Non si può accettare una morte del genere"

NapoliToday è in caricamento