Addio Peppe, si è spento il lavavetri del Quadrivio

Il famoso lavevetri dell'incrocio di Secondigliano si è spento ieri, in seguito ad un'emorragia cerebrale che l'aveva colpito la scorsa settimana

Aveva 46 anni, ed era una vera e propria istituzione per tutti coloro che transitavano in auto nella zona del Quadrivio di Secondigliano. Giuseppe Russo, detto Peppe 'o russ, non c'è più.

Il famoso lavevetri dell'incrocio si è spento ieri, in seguito ad un'emorragia cerebrale che l'aveva colpito la scorsa settimana.

Era conosciutissimo. In tanti avevano stretto con lui un qualche rapporto, scherzando in attesa che il semaforo diventasse verde. E sono anche per questo tantissimi i messaggi lui indirizzati nei gruppi social del quartiere.

"La vita è stata molto dura con lui. Lo trovavi lì con il gelo o 40 gradi. Riposi in pace", scrive una donna. "Povero scugnizzo perbene – scrive qualcun altro – ti conoscevo da sempre e avrò sempre un malinconico ricordo di te".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento