rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Addio a Nicola Di Matteo, decano dei pizzaioli napoletani

Si è spento l'erede della storica pizzeria di via dei Tribunali

Si è spento Nicola Di Matteo, erede della storica pizzeria di via dei Tribunali. Una morte, quella del decano dei pizzaioli napoletani, che viene peraltro poche settimane dopo quella di Antonio Condurro, figlio del Michele dell'Antica Pizzeria.

Di Matteo è una delle pizzerie più conosciute in città e fuori. È proprio lì che il presidente Usa Bill Clinton si fermò a mangiare una pizza a portafoglio e una Coca Cola, ed è lì che ogni giorno in tantissimi attendono non soltanto la pizza, ma anche le famosissime e osannate frittatine.

Il locale aprì inizialmente come friggitoria e pizzeria d’asporto, poi intorno agli anni '60 i figli del fondatore – appunto Nicola e suo fratello Gennaro – lo trasformarono in un ristorante con un centinaio di posti a sedere. Da lì è storia: in tantissimi, vip e persone comuni, hanno mangiato a quei tavoli. E la pizzeria è stata scuola per molti poi diventati imprenditori: ad esempio i fratelli Nunzio ed Ernesto Cacialli che avrebbero poi fondato la pizzeria “Il Presidente”, e ancora Gianni Breglia che avrebbe aperto la “Pizzeria del Popolo” a piazza Mercato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Nicola Di Matteo, decano dei pizzaioli napoletani

NapoliToday è in caricamento