rotate-mobile
Cronaca Castellammare di stabia

Virus sinciziale, neonato morto a Castellammare: aperta un'inchiesta

Ha inizialmente i sintomi di un raffreddore, ma può avere conseguenze fatali per chi ha meno di due anni e non c'è cura. Intanto la Procura di Torre Annunziata ha sequestrato salma e cartella clinica della vittima

Si trovava nel reparto di pediatria quando le sue condizioni sono rapidamente peggiorate. Alla fine non ce l'ha fatta, e si è spento drammaticamente a soli 5 mesi. È la tragedia del neonato ricoverato all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia per infezione da virus sinciziale, morto lunedì mattina in seguito all'infezione.

All'aggravarsi dei sintomi, inizialmente simili a quellii di un raffreddore, lo scorso sabato i genitori lo avevano portato nell'ospedale stabiese da Pimonte, dove riesedono. Il peggioramento delle sue condizioni nella notte tra domenica e lunedì aveva convinto i medici ad intubarlo e trasferirlo al Santobono di Napoli, ma il piccolo non ha retto l’operazione. La crisi respiratoria è stata gestita da medici ed anestesisti presenti in reparto, i quali non hanno potuto fare nulla per fare salva la vita del neonato.

L’inchiesta

I genitori del piccolo, sotto choc, sono stati sentiti dai carabinieri. I magistrati della procura della Repubblica di Torre Annunziata hanno aperto un'inchiesta e sequestrato cartella clinica e salma della vittima: quest'ultima sarà sottoposta ad autopsia, già disposta.

Casi in aumento

Negli ultimi giorni si è registrato un aumento dei casi di questa malattia nel Paese. Per il virus sinciziale sono ricoverati al Santobono in questo momento 40 neonati, e proprio ieri un altro bambino è morto a La Spezia.

Il primario di Pediatria del San Leonardo, Luigi Tarallo, ha spiegato che la recrudescenza di bronchioliti potrebbe essere conseguenza della ritrovata socializzazione dopo il lockdown dell'anno scorso. Colpisce anche gli adulti, ma le conseguenze più pericolose sono per i soggetti con meno di due anni d'età. E non esiste alcuna cura, se non una terapia di supporto per il mantenimento dei parametri vitali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus sinciziale, neonato morto a Castellammare: aperta un'inchiesta

NapoliToday è in caricamento