Neonato muore nel giorno di Natale: disposta l'autopsia

A nulla è valsa la corsa contro il tempo dei genitori in ospedale

Si è spento nel giorno di Natale a soli quaranta giorni nell'ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania un neonato, arrivato di corsa nel presidio sanitario in condizioni già disperate, come riporta Il Mattino. 

A scortare i genitori del bimbo i carabinieri accortisi del dramma che si stava consumando. Il bimbo potrebbe essere morto per una forte bronchite, ma ogni ipotesi è al vaglio. E' stato disposto, intanto, il sequestro della salma del piccolo e delle cartelle cliniche dell'ospedale San Giuliano di Giugliano, dove è deceduto e quella del Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove era stato nei giorni prima dimesso senza essere ricoverato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento