Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca San giorgio a cremano

Addio al cavalier Fioretti: "Uomo buono che ha dato tanto alla nostra città"

"A lui si deve la prima cospicua donazione, nel 1995, che diede origine alla biblioteca comunale", spiega Zinno

"Cari concittadini, ho appreso da poco che è venuto a mancare il Cavaliere Giacinto Fioretti che per anni ha attivamente ed appassionatamente curato, con paterno ardore, la biblioteca comunale della nostra città. A lui si deve la prima cospicua donazione, nel 1995, che diede origine alla biblioteca comunale, che negli anni ha seguito da vicino, instancabilmente, quale attento custode, dedito alla tutela e alla crescita del patrimonio librario della nostra comunità. Bibliofilo e assiduo comunicatore, cultore della bella grafia, usava inviare lettere di encomio ad autori ed editori, raccogliendo in dono per la nostra biblioteca i migliori lavori relativi alla cultura vesuviana e non solo, da conservare e rendere disponibili ai tanti studiosi che negli anni hanno frequentato la nostra biblioteca comunale. Per quasi trenta anni ha, instancabilmente e con ineguagliabile professionalità, contribuito, come volontario, alla cura e alla catalogazione del patrimonio librario, consentendo una rapida crescita della nostra biblioteca, trasformandola in un punto di riferimento per tutta la regione ed oltre. Non è mancata negli anni la testimonianza della gratitudine dell’Amministrazione rispetto al lavoro meritorio svolto e alla dedizione profusa dal cavaliere Fioretti che era un costante punto di riferimento per l’animazione culturale della nostra Città, grazie ai numerosi contatti stretti con scrittori, editori, collezionisti che gli riconoscevano un grande valore. Anche negli ultimi mesi, costretto a letto, ha continuato a contattare l’Amministrazione, gli uffici preposti, autori ed editori, lavorando, a distanza, ma sempre con mente e cuore presenti, per la crescita culturale della sua amata città e della sua biblioteca. Se oggi, centinaia di giovani, bambini ed adulti possono frequentare la biblioteca di villa Bruno, lo dobbiamo all’intuizione ed alla generosità di un cittadino veramente al servizio della comunità come è stato il Cav. Fioretti".

E' il post di cordoglio di Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano per la scomparsa del suo concittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al cavalier Fioretti: "Uomo buono che ha dato tanto alla nostra città"
NapoliToday è in caricamento