menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Addio a Giacomo Rondinella: piange la canzone napoletana

Aveva 91 anni. Vinse il concorso per voci nuove indetto da Radio Napoli nel '44. Un anno dopo lanciò "Munasterio 'e Santa Chiara" fino a conquistare il cinema

Addio a un grande della canzone napoletana, Giacomo Rondinella. Il cantante si è è spento all'età di 91 anni. Nato da una famiglia d'arte (papà Ciccillo e mamma Maria Sportelli cantanti ed attori, il fratello Luciano cantante e discografico, la nipote Clelia attrice e le sue sorelle Francesca e Amelia cantanti) era nato a Messina il 30 agosto 1923.

Vinse il concorso per voci nuove indetto da Radio Napoli nel '44, un anno dopo lanciò "Munasterio 'e Santa Chiara" in una rivista di Galdieri, lavorò a teatro con la Magnani e Cervi, fino a conquistare il cinema.

A renderlo famoso, "Carosello napoletano" di Ettore Giannini e "Malafemmena" di Totò che fu il primo a incidere nel 1951. Suo il merito di aver scoperto due attrici italiane: Virna Lisi e Marisa Allasio.

Sposatosi nel 1947 con Ada Alese, dalla quale nel 1949 ha avuto il figlio Roberto, prematuramente scomparso, è rimasto vedovo nel 2013. Da tempo viveva in una casa di campagna a Fonte Nuova, un piccolo comune della provincia di Roma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dramma a Sanremo: morta la mamma del maestro Campagnoli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento