rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Addio a padre Ernesto Santucci: si occupava degli emarginati di Napoli

Diverse le sue esperienze missionarie all'ombra del Vesuvio

Lutto nella chiesa per la morte di padre Ernesto Santucci, missionario gesuita che per tanti anni ha vissuto anche a Napoli. Padre Ernesto Santucci è nato a L'Aquila nel 1930. A 18 anni entra nella Compagnia di Gesù e a 31 anni viene ordinato sacerdote. Inizia il suo apostolato a Napoli, presso l’Istituto Pontano, come padre spirituale e professore. Si occupa di giovani emarginati nei Quartieri Spagnoli aprendo una casa per ospitare ragazzi senza fissa dimora.

Apre la prima comunità terapeutica in Campania a Somma Vesuviana, “Il Pioppo”. Era uno fervido sostenitore dell'Albania, tra i primi missionari a sbarcare nella Terra delle Aquile ni primi anni novanta. Nel 2016 ha pubblicato il libro "Io sono albanese". Tanti i messaggi di coloro che in queste ore lo piangono.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a padre Ernesto Santucci: si occupava degli emarginati di Napoli

NapoliToday è in caricamento