Morto Ermanno Rea: lo scrittore partenopeo aveva 89 anni

Autore di numerosi libri-inchiesta tra cui La dismissione, Rea viveva da tempo a Roma

Ermanno Rea

Lo scrittore e giornalista Ermanno Rea si è spento nella sua casa di Roma all'età di 89 anni. Vincitore del Premio Viareggio nel 1996, con il romanzo autobiografico Mistero napoletano, e del Premio Campiello nel 1999 con Fuochi fiammanti a un'hora di notte, Rea è stato anche finalista del Premio Strega 2008 con Napoli ferrovia.

Come giornalista ha lavorato per numerose testate. I suoi stessi romanzi sono riconducibili alla forma inchiesta, come è il caso de La dismissione, storia dello smantellamento dell'acciaieria Ilva di Bagnoli.

Alle Elezioni europee del 2014 venne candidato come capolista per L'Altra Europa con Tsipras nella Circoscrizione Italia meridionale. Ottenne 11mila preferenze non risultando alla fine eletto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

Torna su
NapoliToday è in caricamento