Cronaca

Addio Donald tra fiori e campanellini: Facebook lo saluta così

Si è spenta una delle figure più eclettiche della città. C'è chi, per anni, l'ha visto camminare a Piazza San Domenico Maggiore vestito da esploratore con cannocchiale e naso da pappagallo

Donald (Foto Pepe Russo)

"Donald non camminerà più per Napoli. Ma rimarrà il tintinnio dei suoi campanellini, il colore dei suoi fiori, le note su cui abbiamo ballato e sorriso con lui". Con un post di Antonella Z. su Facebook, sono in molti ad apprendere la scomparsa di un personaggio conosciuto in città. Eclettico, originale, ma con un suo perché. C'è chi ad esempio l'ha visto camminare per anni a Piazza San Domenico Maggiore vestito da esploratore con cannocchiale e naso da pappagallo.

Numerosi i commenti. Come quello di Francesca D. R: "Un saluto a te che facevi nascere il sorriso sul mio volto ogni volta che ti vedevo/incontravo". E poi Drago Spaziale: "L'ultima volta che ho parlato con lui è stato circa un mese fa, era una domenica mattina e io stavo tornando a casa dopo una notte come tante altre, ci siamo visti a Piazza del Gesù, gli ho offerto un caffé, ci siamo fumati una sigaretta e lui mi ha chiesto se potevo accompagnarlo in ospedale dove stava ricoverato da qualche giorno".

Per Laura O. "il suo tintinnio rimarrà per le strade", Davide M.: "Quante volte è capitato ad ognuno di noi di mirarlo per un momento e poi sorridere...". E Antonio P. "Io ricorderò sempre quando andava in giro con la cornetta di un telefono giocattolo, col filo infilato in tasca, e diceva di poter chiamare Dio con quella".


Infine, il ricordo di Pepe Russo che ci racconta: "I miei incontri con lui risalgono ai primi anni universitari. Passavo molto tempo ad ascoltare storie di viaggi e di una vita vissuta soprattutto in largo. Come me, molti giovani erano ammaliati da quel personaggio. So che aveva un figlio, che era inglese, qualcuno dice che ha combattuto alle Falklands... Spesso si travestiva e faceva delle performance molto pittoresche su Spaccanapoli". E oggi la città, la sua città, lo saluta e lo ringrazia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio Donald tra fiori e campanellini: Facebook lo saluta così

NapoliToday è in caricamento