Si dà fuoco dopo una lite in famiglia: muore pizzaiolo 42enne

Il decesso è avvenuto al Cardarelli, dove l'uomo era stato ricoverato, dopo essersi dato alle fiamme

Non ce l'ha fatta  Domenico Cordella, il pizzaiolo 42enne, che lavorava nel ristorante Santa Maria di Sarno, che si era dato fuoco dopo una lite in famiglia.

Secondo le prime ricostruzioni degli agenti del Commissariato di Sarno, l'uomo, originario della provincia di Napoli e più precisamente di Straino, dopo un pesante litigio in famiglia, si era recato con la propria automobile in una zona periferica di Sarno (via Bracigliano), dandosi fuoco.

Cordella era stato soccorso da alcuni passanti e trasportato d'urgenza al centro grandi ustionati del Cardarelli, dopo un primo controllo al Villa Malta di Sarno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento