Si dà fuoco dopo una lite in famiglia: muore pizzaiolo 42enne

Il decesso è avvenuto al Cardarelli, dove l'uomo era stato ricoverato, dopo essersi dato alle fiamme

Non ce l'ha fatta  Domenico Cordella, il pizzaiolo 42enne, che lavorava nel ristorante Santa Maria di Sarno, che si era dato fuoco dopo una lite in famiglia.

Secondo le prime ricostruzioni degli agenti del Commissariato di Sarno, l'uomo, originario della provincia di Napoli e più precisamente di Straino, dopo un pesante litigio in famiglia, si era recato con la propria automobile in una zona periferica di Sarno (via Bracigliano), dandosi fuoco.

Cordella era stato soccorso da alcuni passanti e trasportato d'urgenza al centro grandi ustionati del Cardarelli, dopo un primo controllo al Villa Malta di Sarno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel calcio a 5 napoletano, si è spento l'ex portiere della Nazionale Antonio Capuozzo

  • Madre e figlia dormono in auto, l'appello: "Non hanno più soldi. Sono da mesi in queste condizioni"

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento