rotate-mobile
Cronaca Torre del greco

Addio al prof ed ex attaccante: "E' stato un onore per me essere tuo figlio"

"Volevate il maschietto a tutti i costi..così, dopo 3 femminucce sono arrivato io"

"L'ondata di affetto ricevuta in queste poche ore, dice tanto?? Grazie Boss...è stato, è un un onore essere tuo figlio! Volevate il maschietto a tutti i costi..così, dopo 3 femminucce sono arrivato io come 4? di 5 figli che sei riuscito a crescere da solo, senza far mancare loro mai niente, come solo i Super Eroi possono e sanno fare....e so perfettamente di essere stato coccolato da sempre, viziato all'occorrenza, protetto oltremodo, privilegiato (spesso senza meritarlo!) Ma tu hai fatto crescere anche 4 ragazze diventate donne eccezionali anche prima del tempo, senza mai influenzarne una scelta o decisione...e riuscendo a mantenere la nave della famiglia sempre sulla rotta giusta. E Tu, Boss, sei anche quello che, pur non vedendo più, volevi lasciare le strisce gialle a chi stava più inguaiato di te. Sei quello che è tornato dall'India in braghe di mutande perché avevi lasciato tutto quello che avevi a bambini che non avevano neanche gli occhi per piangere. Sei quello che caricava una carovana di ragazzi in macchina per portarli a fare sport...ragione di vita per te. La tua palestra di ginnastica correttiva...ero piccolo, ma ricordo benissimo quando dicevi che da tizio non potevi prendere la retta mensile perché la famiglia non poteva permetterselo...e questo spesso valeva anche per Caio e Sempronio & friends! Eri, sei così. Non ti è mai interessato far sapere quello che facevi..a te interessava fare...come le attività per i ragazzi del carcere di Nisida e tanto, ma tanto altro! Ma io sarò scrigno della tua discrezione e della tua riservatezza. Mi conoscevi, mi conosci come nessuno, sapevi sempre cosa mi passava per la testa e come solo un grande Bomber può fare, hai sfondato la rete delle mie resistenze nel confidarmi con te! Che scassambrello che sei stato, che sei, ma già mi mancano le nostre litigate! Anche quelle "preventive": "domani vengo nel Bosco solo se dopo me ne torno a piedi, non mi devi accompagnare". Bomber vai, adesso dribla tutti gli angeli, sfonda la porta del Paradiso ed abbraccia Mamma Milena per tutti noi".

E' il bellissimo post di Alessandro, figlio del prof Giacomo Di Lorenzo venuto a mancare nelle scorse ore a Torre del Greco. In passato il docente di Educazione Fisica era stato anche attaccante del Savoia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al prof ed ex attaccante: "E' stato un onore per me essere tuo figlio"

NapoliToday è in caricamento