Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Lutto in Anm, si è spento Ettore Spigno: era positivo al Covid-19

"L’Amministrazione comunale e l’azienda di trasporto pubblico esprimono il più profondo cordoglio per la scomparsa di Ettore e non mancheranno di sostenere la sua famiglia", spiega il sindaco Luigi de Magistris

Il Coronavirus miete un'altra vittima. Si è spento Ettore Spigno, coordinatore d'esercizio di Anm. L'uomo era da diversi giorni in terapia intensiva. Fino al 5 marzo avrebbe prestato servizio in uno dei depositi dell'azienda.

"Siamo vicini alla famiglia di Ettore Spigno,il lavoratore di ANM deceduto poco fa a seguito del contagio da COVID 19. L’Amministrazione comunale e l’azienda di trasporto pubblico esprimono il più profondo cordoglio per la scomparsa di Ettore e non mancheranno di sostenere la sua famiglia. " Lo afferma il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

"Questa notizia ha provocato una profonda tristezza in tutti noi che facciamo parte della comunità del trasporto pubblico locale", è il commento di Nino Simeone, presidente della Commissione trasporti.

Virus contratto dopo un viaggio per andare a trovare le figlie

"Nella giornata di oggi è morto Ettore Spigno, lavoratore di ANM, ispettore di esercizio addetto al controllo del servizio di superficie. Era tornato da un viaggio a Torino e a Firenze, dove vivono le figlie, con la febbre, ed è poi risultato positivo al Coronavirus. Ettore aveva 62 anni e a fine anno sarebbe andato in pensione, dopo le premurose sollecitazioni dei colleghi di lavoro che lo avevano più volte invitato a riguardarsi, viste le sue non perfette condizioni di salute. Il sindaco di Napoli e la giunta comunale si stringono al dolore della famiglia, della moglie e delle due figlie, in isolamento e separate da lunghe distanze, che non potranno accompagnare il marito e il padre nell'ultimo viaggio. Noi lo ricordiamo alle lunghe riunioni di preparazione per le Universiadi ad aiutarci con tanta professionalità, a riprogettare orari e movimenti del trasporto su gomma. Ringraziamo Anm che – come si conviene ad una partecipata del Comune di Napoli - è sempre vicina ai lavoratori e si farà carico dei funerali. Ciao, Ettore, e che questa situazione di emergenza finisca quanto prima per la tua famiglia e per tutti noi." È quanto ha dichiarato pochi minuti fa il vicesindaco Enrico Panini.

Anm

''E' un dolore che ci pervade in queste settimane e ci colpisce durissimo con la notizia della perdita di Ettore. Tutta l'Anm si stringe in un abbraccio alla famiglia del nostro dipendente, assicurandogli tutta la vicinanza necessaria". Sono le parole di cordoglio di Nicola Pascale, amministratore unico di Anm.

"Era partito il 5 marzo per Torino, il 10 è tornato e aveva febbre. Si è messo in malattia e in seguito ha riscontrato la presenza del Coronavirus che poi, anche sulla base di patologie sottostanti che lui aveva, l'ha portato alla morte. Era un coordinatore del deposito, era uno di noi. Ha avuto la sfortuna di incrociare questo brutto virus. Ci mancherà": è il ricordo di Marco Sansone, dipendente Anm e sindacalista. 

Soldato intubato

Preoccupano a Qualiano le condizioni di un soldato 40enne residente nel paese in provincia di Napoli, intubato, in condizioni critiche. Il militare lavora a Roma. Negativa la moglie. 

IL FARMACO ANTI ARTITE FUNZIONA: OBIETTIVO RIDURRE CASI IN TERAPIA INTENSIVA|VIDEO

Il paziente 1 sta meglio

Buone notizie dal Cotugno, il paziente 1 sta meglio. Il noto avvocato, colpito da polmonite, è in via di recupero, anche se viene ancora trattenuto in ospedale, visto che la malattia ancora persiste. La moglie è in autoquarantena in casa. Il paziente 1 si era infettato dopo un viaggio di lavoro in un suo studio nel nord Italia.

UN DECESSO A SAN GIORGIO

Provvedimenti per l'emergenza

Si è riunita oggi la Giunta Regionale della Campania. Ecco alcuni dei provvedimenti più importanti presi dalla Giunta sull'emergenza Coronavirus. Ecco tutti i provvedimenti della Regione: cassa integrazione in deroga, sospensione pagamento tassa automobilistica e incentivi alla filiera bufalina campana.

Firmato il contratto dopo le polemiche: al lavoro gli specializzandi

CONTAGI IN CAMPANIA: 1150 I POSITIVI

QUARANTENA DEI REDUCI ERASMUS|VIDEO

CORONAVIRUS: GLI EFFETTI SUI PIU' VULNERABILI

POSITIVO SEGRETARIO DEL CARDINALE SEPE

Il segretario particolare del Cardinale Sepe è ricoverato all'ospedale Cotugno di Napoli dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Le sue condizioni si sono aggravate negli ultimi giorni. Gli uffici della Curia di Napoli sono stati chiusi già da due settimane e il Cardinale Crescenzio Sepe si trova da allora nel suo appartamento. Presto eseguirà il tampone per verificare il contagio da Coronavirus. Al momento le condizioni del Cardinale sono buone. 

L'Asl sta verificando i contatti avuti dal segretario prima di ammalarsi, per rintracciare potenziali contagiati. "Il Cardinale Crescenzio Sepe sta bene e continua a lavorare nel suo studio. Preoccupazione e preghiere corali dopo il test positivo del suo segretario", è la nota diffusa da ambienti ecclesiastici napoletani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto in Anm, si è spento Ettore Spigno: era positivo al Covid-19

NapoliToday è in caricamento