menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Napoli piange Claudio Coccoluto: il "re" dei dj italiani

Il noto dj è morto all'età di 59 anni

Il mondo della musica e del clubbing piangono Claudio Coccoluto, 59 anni, dj internazionale protagonista in consolle da oltre quarant’anni. L’artista, originario di Gaeta, in provincia di Latina, era molto amato a Napoli e in tutta la Campania dove spesso si è esibito, soprattutto in collaborazione con gli Angels of Love. Coccoluto si è spento, per un brutto male che lo aveva colpito circa un anno fa, durante la notte nella sua casa di Cassino. Lascia la moglie Paola e i figli Gianmaria e Gaia.

"Il nostro punto di riferimento"

L'amato Coccoluto è stato così ricordato dai suoi amici degli Angels of Love: "Se non ci fossi stato tu, probabilmente il nostro lavoro non esisterebbe. Sei stato il pioniere, il visionario, il punto di partenza da cui è partita la storia musicale di tutti noi. Il nostro punto di riferimento quando da ragazzini abbiamo deciso di affacciarci in una scena a noi sconosciuta".

"Ci hai preso per mano e ci hai insegnato tutto, senza riserve, come un fratello maggiore. Era l’estate del 1989 allo Zen...quell’incontro ha cambiato per sempre la nostra vita. Il nostro primo party. Il nostro primo resident. Il nostro primo disco. Ciao Claudio, il vuoto che lasci è incolmabile.

"Maestro immenso"

Anche Napoli piange la scomparsa di "Cocco" - come tutti amavano chiamarlo - e tanti sono i messaggi che in questi minuti stanno circolando sui social. Tra questi quello di Marco Corvino, noto dj napoletano: " Negli anni 90 mi hanno detto che ero il tuo figlioccio, da te ho imparato tanto , con te ho avuto tanti confronti spesso non belli, tra noi amore e odio, ma alla fine c’era sempre un rispetto reciproco, mi dispiace tantissimo R.I.P. Claudio Coccoluto". Ricordo commosso anche da parte di Roberto Biccari: "Sono in lacrime... Mi ricordo quando ci sentivamo o ci incontravamo e mi dicevi: " Si ffort ?maginary Boy" R.I.P. MAESTRO IMMENSO".

"Serate magiche grazie a te"

Coccoluto viene ricordato anche dal noto speaker partenopeo Gianni Simioli: "No, Claudio. Rivoglio quelle serate a Riccione. Rivoglio quelle notti tra Napoli e Caserta. Rivoglio le prime volte che venivo a sentirti a Sperlonga, GAETA, Formia. Ecco, oggi mi sento davvero invecchiato. Ti voglio bene". Per lui anche messaggi dal mondo della tv, come quello di Caterina Balivo: "Serate magiche al Goa grazie alla tua musica, ancora non credo che sei andato via. Ciao Cocco".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Attualità

La Fontana del Tritone torna a vivere dopo sei anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento