menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'edicola

L'edicola

Giornalaio di C.so Vittorio Emanuele muore tragicamente: quartiere commosso

Edicola chiusa per lutto. Bigliettini, fiori, persone in lacrime per la scomparsa di Carmine Del Pesce. Borrelli e Simioli: "Era un simbolo del territorio"

"La prematura e tragica scomparsa di Carmine Del Pesce, noto giornalaio di C.so Vittorio Emanuele (lato Piazza Mazzini) - raccontano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza - ha lasciato l'intera strada sgomenta. Dopo l'affissione del bigliettino sulla saracinesca dell'edicola che stamane è rimasta chiusa per lutto in cui si annunciava il triste evento gli abitanti della zona commossi per la terribile notizia hanno cominciato una piccola processione fuori quel luogo familiare dove da tanti anni c'era l'abitudine di acquistare i quotidiani e le riviste e scambiare quattro chiacchiere. Bigliettini, fiori, persone in lacrime si stanno avvicendando fuori un luogo simbolo del territorio. I giornalai infatti sono una certezza per un quartiere, un presidio di legalità, un luogo dove socializzare, e dove apprendere le ultime notizie. Carmine Del Pesce era tutto questo e gli abitanti del quartiere lo stanno giustamente onorando come se fosse un loro familiare".

"Era un collega noto nell'ambiente - racconta Fabio Di Martino dell'edicola di Piazza Carolina - perchè svolgeva questo mestiere da tanto tempo. Lo conoscevo e sono rimasto scosso e addolorato dalla sua scomparsa. Alla sua famiglia ed ai suoi amici porgiamo le condoglianze di tutta la nostra categoria. Anche se stiamo vivendo come tutti un periodo difficile non dobbiamo arrenderci e non dobbiamo far scomparire la nostra funzione lavorativa e sociale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Villa mozzafiato in vendita a Marechiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento