Morto nei bagni del Cardarelli, le indagini: domani conferimento incarico autopsia

I reati ipotizzati, al momento a carico di ignoti, sono abbandono di incapace e responsabilità colpose per morte o lesioni personali in ambito sanitario

Domattina sarà affidato, negli uffici della Procura di Napoli, l'incarico dell'autopsia sulla salma di Giuseppe Cantalupo, l'84enne trovato morto nel bagno dell'ospedale Cardarelli e il cui video ha fatto il giro del mondo.

Al momento per la vicenda non risultano iscritti nel registro degli indagati ma si procede contro ignoti. L'ipotesi di reato è abbandono di incapace e responsabilità colpose per morte o lesioni personali in ambito sanitario.

Sono stati nominati tre consulenti. Gli inquirenti hanno anche sentito, nei giorni scorsi, l'uomo che aveva girato il video poi diffuso da una seconda persona. "Volevo mostrare a tutti quello che si vive in ospedale", aveva scritto in un lungo post su Facebook per spiegare le ragioni del filmato.

La nipote: "Dov'erano infermieri e dottori?"

Il video

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento