rotate-mobile
Cronaca

E' morto Armando De Martino: università in lutto

Professore di storia del diritto italiano alla 'Federico II' si è spento a 85 anni

Il giurista e storico Armando De Martino, professore di storia del diritto italiano presso l'Università degli Studi di Napoli 'Federico II' ed autore di numerosi ed importanti studi sulla storia giuridica ed istituzionale del Mezzogiorno, è morto a Napoli all'età di 85 anni. La cerimonia funebre si tiene martedì 11 aprile, alle ore 11, nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino a Napoli. Armando era il primo figlio di Francesco De Martino (1907 - 2002), senatore a vita e più volte segretario del Partito socialista, l'ultima delle quali tra il 1971 e il '76, prima dell'avvento di Bettino Craxi.

Come storico del diritto e delle istituzioni, Armando De Martino ha indagato in particolare l'amministrazione e l'indirizzo della giustizia e delle magistrature nel Meridione dell'Italia preunitaria tra Borbone e Rivoluzione francese, regni napoleonici e restaurazione. Tra i libri di Armando De Martino figurano: "Antico regime e rivoluzione nel Regno di Napoli : crisi e trasformazioni dell'ordinamento giuridico" (Jovene, 1972), "La nascita delle intendenze : problemi dell'amministrazione periferica nel Regno di Napoli, 1806-1815" (Jovene, 1984), "Per la storia della cassazione a Napoli: il dibattito sull'ordinamento giudiziario durante gli anni venti dell'Ottocento" (Jovene, [1994), "Amministrazione e società nel Mezzogiorno del primo Ottocento" (Jovene, 2000), "Giustizia e politica nel Mezzogiorno, 1799-1825" (Giappichelli, 2003), "Saggi e ricerche sul Novecento giuridico" (Giappichelli, 2014). Nel 2011 Armando De Martino era stato insignito del Premio Giovanni Cassandro per gli studi storico-giuridici. (AdnKronos)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Armando De Martino: università in lutto

NapoliToday è in caricamento